Finito il calciomercato, è tempo di pagelle. E allora diamo i voti al calciomercato del Sassuolo. Il club neroverde ha regalato un'ultima giornata scoppiettante con un paio di nuovi arrivi e tante cessioni illustri. Tante le critiche mosse alla dirigenza emiliana dopo le partenze di Demiral, Lirola, Sensi e Boateng, sono partita, fra gli altri, anche Adjapong, Magnani e Di Francesco. De Zerbi in conferenza stampa ha parlato dell'addio di Lirola: "Voleva andare via perché riteneva concluso il suo percorso di crescita qui a Sassuolo", svelando dunque la volontà del giocatore, mai troppo nascosta, di voler andare via. Stesso discorso per Demiral che, saputo dell'interesse delle big e della Juve ha chiesto di fare le valigie. Boateng ci ha pensato e ripensato ma alla fine ha deciso di prendere altre strade. Sensi poteva andare via lo scorso anno ma il Sassuolo lo bloccò con una promessa: ti lasceremo andare fra una stagione. E così è stato (stesso discorso venne fatto ad esempio a Politano). Si dice che un bravo direttore sportivo si veda soprattutto dalle cessioni e non dagli acquisti. Va dato un plauso però al nostro Giovanni Rossi che lo scorso anno è andato a pescare in Turchia Demiral, ora uno dei difensori più apprezzati, e quest'anno ha scommesso su un altro turco, il terzino classe '99 Muldur, che ha avuto un bell'impatto sul nostro campionato. I neroverdi hanno poi sfoltito la rosa, soprattutto nelle ultime ore: via Kolaj all'Aurora Pro Patria, Matri al Brescia, ceduto Brignola al Livorno in Serie B, via il fuori rosa Babacar (Lecce), ceduti anche Sbrissa (Pergolettese) e Goldaniga (Genoa) e Gravillon (Ascoli), quest'ultimo, evidentemente 'bocciato' o se preferite 'rimandato' dopo le prime settimane in neroverde.

E' stato un bel mercato, iniziato con i botti da Empoli come Traoré (uno dei giovani più promettenti del nostro campionato) e Ciccio Caputo (da 5 anni in doppia cifra e sulla cresta dell'onda dopo i 16 gol dello scorso anno). Sono arrivati gli esperti Toljan e Obiang, poi sembrava essersi inceppato qualcosa, con alcune trattative, soprattutto quella per il difensore centrale, che tardavano a ingranare. De Zerbi spingeva soprattutto per avere il difensore centrale, fondamentale per l'inizio dell'azione e quindi per tutta la produzione offensiva. Sfumato Toprak, il principale obiettivo, è arrivato Vlad Chiriches dal Napoli, solo 6 presenze lo scorso anno ma giocatore di grande esperienza, capitano della Nazionale rumena. Il botto poi c'è stato in attacco con il ritorno di Gregoire Defrel, attaccante soffiato alla concorrenza della Sampdoria e dell'ambizioso Cagliari, un segnale sicuramente importante per le ambizioni del Sassuolo. Ci si attendeva un 'grande' colpo sulla fascia sinistra, per rimpiazzare l'infortunato Rogerio: è arrivato lo 'sconosciuto' Kyriakopoulos, classe '96, arrivato dall'Asteras Tripolis, formazione che ha anche disputato le Coppe, una nuova scommessa della società che ha strappato anche al Cagliari il difensore classe '97 Romagna e il portiere classe 2001 Russo al Genoa. Forse resta 'l'amaro in bocca' per il mancato arrivo di un terzino sinistro con un profilo differente ma un altro acquisto importante sarebbe stata la ciliegiona sulla torta. A noi il mercato estivo del Sassuolo 2019/2020 piace. Non sappiamo se la squadra arriverà in Europa ma siamo certi che, grazie anche alla presenza del confermatissimo mister De Zerbi in panchina (altro grande colpo di mercato), questa squadra potrà far sognare. VOTO 8!

ACQUISTI

Filippo Romagna (D) (Cagliari) PRE, Vlad Chiriches (D) (Napoli) DEF, Gregoire Defrel (A) (Roma) DEF, Mert Müldür (D) (Rapid Vienna) DEF, Alessandro Russo (P) (Genoa) DEF, Pedro Obiang (C) (West Ham) DEF, Francesco Caputo (A) (Empoli) DEF, Hamed Junior Traorè (C) (Empoli) DEF, Jeremy Toljan (D) (Borussia Dortmund) PRE, Rogério (D) (Juventus) DEF, Marco Sala (D) (Inter) DEF.

CESSIONI

Federico Viero (Teramo) DEF, Enrico Brignola (A) (Livorno) PRE, Alessandro Matri (A) (Brescia) PRE, Babacar (A) (Lecce) PRE, Edoardo Goldaniga (D) (Genoa) PRE, Giacomo Zecca (A) (Cesena) DEF, Claud Adjapong (D) (Hellas Verona) PRE, Ettore Gliozzi (A) (Monza) PRE, Raffaele Celia (D) (Alessandria) PRE, Nicholas Pierini (A) (Cosenza) PRE, Cristian Dell'orco (D) (Lecce) PRE, Giangiacomo Magnani (D) (Brescia) PRE, Marco Sala (D) (Virtus Entella) PRE, Pol Lirola (D) (Fiorentina) DEF, Andrea Meroni (D) (Pisa) PRE, Marius Marin (C) (Pisa) DEF, Kevin-Prince Boateng (C) (Fiorentina) DEF, Giacomo Satalino (P) (Renate) PRE, Marco Pinato (D) (Pisa) PRE, Jeremie Broh (C) (Cosenza) PRE, Federico Di Francesco (A) (Spal) PRE, Francesco Cassata (C) (Genoa) DEF, Timo Letschert (D) (Hamburger) DEF, Simone Franchini (C) (Cesena) SVI, Davide Frattesi (C) (Empoli) PRE, Federico Ricci (A) (Spezia) PRE, Riccardo Marchizza (D) (Spezia) PRE, Martin Erlić (D) (Spezia) DEF, Gianluca Scamacca (A) (Ascoli) PRE, Filippo Bandinelli (A) (Empoli) DEF, Luca Ravanelli (D) (Cremonese) PRE, Leonardo Sernicola (D) (Virtus Entella) PRE, Leonardo Fontanesi (D) (Ternana) PRE, Merih Demiral (D) (Juventus) DEF, Stefano Sensi (C) (Inter) PRE, Andrea Cisco (A) (Pescara) PRE, Jens Odgaard (A) (Heerenveen) PRE, Matteo Politano (A) (Inter) DEF

Sezione: Editoriali / Data: Mar 3 Settembre 2019 alle 11:03
Autore: Antonio Parrotto / Twitter: @AntonioParr8
Vedi letture
Print