Intervistato da Tuttomercatoweb, Corrado Orrico, ex allenatore di calcio, ha parlato del calcio italiano e ha menzionato anche il Sassuolo. L'ex tecnico ha elogiato il Sassuolo ma ha criticato Roberto De Zerbi. In questi giorni si sta parlando del suo possibile approdo al Napoli o in un altro big club, secondo Orrico, il tecnico è più adatto ad altri tipi di squadre. Ecco le sue parole.

Ora chi le piace?
"L'Atalanta, Il Verona e il Sassuolo. La più bella da vedere è la Lazio che ha un centrocampo favoloso, da campionato sudamericano. La Lazio è bellezza autentica ma è troppo bella secondo me per poter vincere lo scudetto. E' come quando da giovani si insegue una bellissima donna e si riflette: ma dopo entrerò in concorrenza con altri? Sarebbe se vincesse un passo avanti per tutto il calcio italiano perchè vorrebbe dire che il senso estetico ha messo piede nel nostro paese"

Che pensa invece di De Zerbi?
“L'ho vissuto in prima persona e parlo, credo, a ragion veduta. Un bravo allenatore di medio bassa classifica, un bravo allenatore, trova difficoltà in una big e penso anche a Sarri. Se vuoi proporre un modo di giocare che ha la base nel sacrifico dinamico, se vede il Verona, l'Atalanta, il Sassuolo, perché sono smpre in tanti dov'è la palla, bisogna correre di più, le espulsioni sono frequenti, questi qui devono partire da 30 metri e il dinamismo è la base. Ripetere schemi sempre in allenamento, per i campioni è uno schiaffo in faccia. Un bravo allenatore può arrivare in una big se ha le capacità intellettuali e psicologiche, l'elasticità ad esempio che Allegri ha dimostrato. Ad esempio Gasperini quando andò all'Inter non fece bene".

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.
Intervista integrale a Corrado Orrico © video di Lorenzo Marucci/Stefano Carlesi
Sezione: Non solo Sasol / Data: Ven 14 febbraio 2020 alle 20:28
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print