Non vi sono ancora disposizioni ufficiali per quanto riguarda Inter-Sassuolo in programma l'8 marzo a San Siro. Il match, inizialmente previsto per le 12.30, è stato spostato alle ore 15. Al momento, vista l'emergenza Coronavirus, non si può sapere se la sfida sarà giocata a porte chiuse, come potrebbe accadere per Inter-Ludogorets e Juve-Inter, o se lo stadio aprirà i cancelli regolarmente. Come riporta Calcio&Finanza, l'Inter rientra nel novero delle squadre che non prevede il rimborso dei biglietti. Le squadre che non prevedono alcun rimborso sono 11, ovvero Atalanta, Brescia, Cagliari, Genoa, Inter, Juventus, Lecce, Roma, Sampdoria, Spal e Udinese. 

L’Inter sottolinea che nessun rimborso è garantito né in caso di “Variazioni di data, orario o luogo di disputa delle partite per motivi derivanti da forza maggiore o da disposizioni degli organismi o delle Autorità competenti”, né in caso di “partite disputate presso lo Stadio, ma a porte chiuse o a numero di posti ridotto per cause di forza maggiore, caso fortuito o per disposizioni degli organismi o delle Autorità competenti in seguito a fatti e/o eventi non dipendenti da responsabilità diretta di F.C. Inter” e nemmeno in caso di “(a) partite interne da disputarsi al di fuori dello Stadio, per ragioni derivanti dalla squalifica del campo o per cause di forza maggiore, caso fortuito o per disposizioni degli organismi o delle Autorità competenti in seguito a fatti e/o eventi non dipendenti da responsabilità diretta di F.C. Inter";

"(b) partite annullate, interrotte, sospese e/o rinviate per disposizione degli organismi o delle Autorità competenti, in seguito a fatti e/o eventi non dipendenti da responsabilità diretta di F.C. Inter; (c) partite che non possano disputarsi per ragioni di ordine pubblico, a causa di condizioni meteorologiche sfavorevoli, o di altri impedimenti di qualsiasi natura, ivi comprese, a titolo esemplificativo, ulteriori cause di forza maggiore e/o caso fortuito, e/o disposizioni degli Organismi e delle Autorità Competenti in seguito a fatti e/o eventi non dipendenti da responsabilità diretta di F.C. Inter, salvo quanto previsto dai Regolamenti Federali”.

"Nel caso invece di potenziali inadempimenti dell’Inter stessa, “sarà dovuto al Titolare pro quota solamente per la parte di abbonamento non usufruita a causa di fatti e/o eventi per cui sarà stata accertata una responsabilità diretta di F.C. Inter”. I nerazzurri cambieranno propositi per il Coronavirus? Il regolamento sembra chiaro, se ci saranno delle postille o delle eccezioni non è dato sapere. Se l'Inter seguirà alla lettera il suo regolamento, non ci sarà alcun rimborso per chi ha acquistato i biglietti per Inter-Sassuolo.

Sezione: Non solo Sasol / Data: Lun 24 Febbraio 2020 alle 18:12
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print