Claudio Fenucci ha parlato a margine della presentazione del nuovo sponsor del Bologna, del ritorno negli stadi del pubblico. L'amministratore delegato del Bologna ha parlato dell'ok della regione Emilia Romagna a Sassuolo, Parma e Bologna per il via libera ai tifosi: "Insieme a Sassuolo e Parma abbiamo presentato il progetto per il ritorno della gente allo stadio. La regione ha accolto la nostra istanza e Il governatore ha dato il via libera alle prime due squadre che giocheranno in casa. Il protocollo è stato valutato ora c’è un iter amministrativo tra governo e istanze regionali di cui si occuperà la Lega ma al momento siamo perfettamente in grado di portare allo stadio mille tifosi in sicurezza. Mi auguro che anche le altre regioni si facciano sentire in modo che il governo modifichi le proprie decisioni e si vada verso un’apertura almeno parziale di tutti gli stadi".

Ancora Fenucci: "Il fatto di riportare i tifosi allo stadio non è una questione economica, ma lo facciamo per riavere delle persone con noi all’interno degli impianti. All’interno dei mille verranno affidati alle realtà commerciali ma mi piacerebbe ospitare anche una parte di operatori socio sanitari che tanto si sono spesi per la pandemia: l’idea sarà comunque quella di andare avanti con inviti. Il 28 settembre potremo portare più dei 14000 concessi oggi? Difficile rispondere perché questo dipenderà dalle decisioni del governo e i dati sull'andamento dei contagi che potrebbero determinare un'apertura più o meno veloce".

LEGGI ANCHE: Sassuolo Cagliari biglietti solo su invito: come fare ad assistere alla partita

Sezione: Non solo Sasol / Data: Sab 19 settembre 2020 alle 20:53
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print