Un tifoso del Lecce denunciato dalla polizia. Si tratta di D.C., un 32enne di Gagliano del Capo, accusato di aver acceso e lanciato dagli spalti dello stadio un fuoco pirotecnico. Sono stati gli investigatori della Digos della questura di Lecce a individuare l’uomo, dopo la gara contro il Sassuolo di domenica scorsa, il 3 novembre. Anche tramite l'utilizzo delle telecamere di sicurezza, a circa metà del secondo tempo, gli agenti lo hanno ripreso in prossimità dell'anello superiore della "Curva Nord".

Le immagini hanno ritratto la sua sagoma,  lentamente avvolta da una nuvola di fumo. Poi i poliziotti hanno anche notato il braccio alzato e il successivo lancio della torcia accesa verso il campo del “Via del Mare”. Il pericoloso oggetto è caduto sulla pista di atletica che circonda il terreno di gara, davanti alla Curva Nord ed è stato immediatamente spento da un vigile del fuoco in servizio. A riferirlo è lecceprima.it. La successiva visione dei filmati acquisiti dalle videocamere presenti allo stadio ha permesso al personale della Digos di estrapolarne i fotogrammi: identificato l'autore del gesto, è scattata la denuncia ed è stata avviata la procedura per il provvedimento Daspo da parte della Divisione anticrimine.

Sezione: Non solo Sasol / Data: Gio 7 Novembre 2019 alle 21:21
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print