Il Sassuolo affronterà il Milan domenica prossima allo stadio San Siro. Luigi Garlando, sulle pagine della Gazzetta dello Sport, ha commentato così il momento del Milan dopo la vittorie contro Parma e Bologna e atteso, appunto, dalla gara di domenica pomeriggio contro i neroverdi di mister De Zerbi, reduci dai pareggi contro Juventus e Cagliari: "'O bej! O bej!',festeggiano i milanisti, finalmente allegri, il giorno dopo Sant’Ambrogio. Belli i 3 punti, belli i 3 gol, bello un Milan sicuro e straripante, quasi irriconoscibile. La squadra che aveva segnato la miseria di 13 gol in 14 giornate (peggio solo 4 club di A), si è messa a costruire in serie. In città c’è un altro ottimo allenatore, oltre ad Antonio Conte. Stefano Pioli, quando arrivò all’Inter, precisò: 'Normalizzatore? No, Potenziatore'. Che significa non risolvere soltanto una crisi, ma rendere più forti tutti. Al Milan lo sta facendo".

Ancora Garlando: "Ha cominciato trasmettendo una solida idea tattica che ha dato sicurezza, dopo la confusione precedente: Hernandez avanzato (4 gol), costruzione a 3, eccetera. Le linee di gioco che ieri erano sentieri tortuosi oggi sono autostrade. Poi ha lavorato sui singoli. Con il recupero del miglior Conti, ha messo a posto la difesa. La fede nel ritrovato Bonaventura, più che fondamentale, ha portato i giusti equilibri in mediana. Ha risolto il ballottaggio in regia a favore di Bennacer, dandogli sicurezza. Ma il miglior biglietto da visita di Pioli è il partitone di Piatek. La punta che tirava e basta, e se non segnava non serviva a nulla, ieri ha fatto un gol ed è entrato negli altri due e al 90’ difendeva palla in attacco. Rieducato, rimotivato. Stefano, il Normal One, con tanto lavoro e pochi proclami, ha potenziato tutto e tutti. Ha messo in fila due vittorie, come il Milan non faceva dalla 2a e 3a giornata. Dopo Parma e Bologna, attende il Sassuolo per completare il trittico emiliano della ripartenza. Pioli rialzò l’Inter con una striscia di 9 vittorie. La zona Champions ora dista 9 punti. In piena crisi, Stefano disse di pensarci ancora. Lo presero per pazzo. Siamo sicuri che lo sia?".

Sezione: Non solo Sasol / Data: Lun 9 Dicembre 2019 alle 16:21
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print