Antonio Conte, allenatore dell'Inter, ha parlato a DAZN commentando l'esito della sfida di oggi contro il Sassuolo. Ecco le dichiarazioni del tecnico nerazzurro dopo la gara di San Siro: "C'era da fare uno step se volevamo fare una stagione da protagonista ma nel senso vero, diventare una pretendente per lo Scudetto in maniera importante. C'era da alzare la soglia di cattiveria, di attenzione, determinazione in tutte le situazioni. Anche la soglia della resilienza perché ci sono delle partite come quella di oggi in cui sai benissimo che affronti una squadra che ha pochissimo da chiedere al campionato, viene con la testa sgombra, gioca con la prima della classe e viene a fare bella figura".

Ancora Antonio Conte: "Se siamo più cinici possiamo fare 5-6 gol oggi. Complimenti al Sassuolo che è venuto a giocarsi la partita ma lo sapevamo. Sono partite importanti per noi che testimoniano come la squadra stia crescendo. Con questo atteggiamento oggi saremmo ancora in Champions. Ci sono partite e partite. Sapevamo di incontrare una squadra che fa del palleggio la sua arma migliore. Se vai a prendere palla alta rischi di lasciare molto campo scoperto, è una strategia chiudere il campo nella zona centrale. L'anno scorso quando andavamo a prendere tutti alti col Sassuolo è finita 3-3. Mi dispiace per il gol subito, è arrivato con un nostro giocatore fuori. Se vuoi vincere qualcosa la solidità è importante".

Sezione: Non solo Sasol / Data: Mer 07 aprile 2021 alle 21:08
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print