Benedetta Orsi, calciatrice del Sassuolo Femminile, è stata una delle protagoniste della conferenza stampa di presentazione di Generazione S. Ecco le sue parole: "Nasco attaccante e sono retrocessa poi, ora gioco difensore centrale. Io penso che il Sassuolo abbia creduto in noi sin dai primi giorni, ci ha fatto sentire professioniste, ci ha trattato come tali e non è scontato. E il fatto che il progetto sia aperto alle ragazze sia un segnale di quanto loro credano in noi e sarà importante per le bambine che proveranno ad approcciarsi a questo mondo, cominciando con le certezze di una società come il Sassuolo che penso sia una delle poche che creda così tanto al nostro movimento".

CLICCA QUI PER LEGGERE LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE DEL PROGETTO GENERAZIONE S

Prosegue Benedetta Orsi: "Io non ho mai avuto un idolo in particolare. Ho iniziato dal tennis, non c'erano queste differenze tra uomo e donna. Ho iniziato per passione e nel Sassuolo ho sempre ritrovato quella sicurezza in più, quelle persone che mi hanno fatto credere che questa passione sarebbe poi diventato un lavoro e credere che questa differenza che hanno sempre sottolineato tra calcio femminile e maschile vada alleviandosi".

Sezione: Sassuolo Femminile / Data: Gio 20 maggio 2021 alle 13:29
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print