Alfred Duncan, attuale centrocampista del Sassuolo, ha parlato della sua carriera e dell'avventura all'Inter. Il calciatore ghanese ha detto la sua ai microfoni di Joy Sports: "Non mi sono mai sentito ferito dalla mancanza di opportunità all’Inter perché è diventata una motivazione per me perché a volte non hai la possibilità di fare ciò che desideri perché con il calcio si tratta di scelte".

Prosegue Duncan: "Ogni allenatore e ogni club fanno le proprie scelte e cercano di formare una squadra in modo diverso. La maggior parte delle squadre non vorrebbe giocare con i giocatori più giovani che sono cresciuti nel settore giovanile. Preferiscono acquistare giocatori completi che hanno già quell’esperienza che cercano. Ho avuto questa sfortuna di andare in una squadra in cui avevano tutte le risorse per acquistare qualsiasi giocatore che desideravano, quindi non vedevano l’ora che crescessi e quindi mi hanno dato in prestito".

Duncan ha poi parlato del prestito al Livorno, quando ancora era di proprietà dell'Inter: "Sono rimasto con l’Inter, sei mesi nella prima squadra e poi sono andato in prestito al Livorno in Serie B, quella è stata la mia prima esperienza. Sono andato lì a Livorno con rabbia perché dopo aver giocato nel settore giovanile, sentivo di essere arrivato a un punto della mia carriera in cui avevo qualcosa da dare, ma non mi è stata data la possibilità all’Inter di farlo. A Livorno sono stato in grado di dimostrare a tutti che ero pronto e che avrei potuto dare qualcosa".

Sezione: Non solo Sasol / Data: Sab 21 Settembre 2019 alle 16:43
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print