Alessandro Del Piero è stato intervistato da SportWeek, settimanale della Gazzetta dello Sport. L'ex giocatore ha parlato anche di Raspadori del Sassuolo: "Le sorprese all'Europeo? Non è una sorpresa ma credo che questo possa essere l’Europeo del nostro centrocampo, che ritengo eccellente come quantità e qualità, augurando che Sensi e Verratti possano recuperare al massimo. Credo che Barella sarà uno dei top player del torneo. Per quanto riguarda i più giovani, sono molto curioso di vedere Raspadori, che ha ottimi numeri".

LEGGI ANCHE: Raspadori: "Emozioni grandissime. Io come Paolo Rossi? Sono senza parole"

Poi sugli obiettivi dell'Italia: "Dipende da come li ottieni, gli eventuali quarti, dalla prestazione degli avversari. Certamente dobbiamo attenderci un buon girone in crescendo, poi nella fase ad eliminazione diretta può sempre succedere di tutto. Io dico che abbiamo il potenziale per arrivare alla final four, e anche Mancini si è mai nascosto. Ma dobbiamo ricordarci anche da dove arriviamo: da cinque anni l’Italia non disputa un grande torneo". Infine sulle favorite: "È molto difficile fare previsioni per un Europeo che arriva dopo una stagione anomala, con tutto quello che è accaduto con il Covid, e considerando che di fatto i giocatori hanno saltato la preparazione la scorsa estate si sono risposati di meno. Dunque conterà molto l’aspetto atletico. In ogni caso, credo che nessuno abbia il talento, la qualità e l’esperienza della Francia campione del mondo".

Sezione: Non solo Sasol / Data: Sab 05 giugno 2021 alle 15:02
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print