La posizione di Berardi potrebbe incidere sulle scelte di Semplici? Potrebbe. Ma indipendentemente dal 4-3-3 o no del Sassuolo la sensazione è che la SPAL, in partenza, si presenti con l'abituale canovaccio del 5-3-2, per poi eventualmente essere pronta a cambiare in corsa se le indicazioni e le necessità della gara andranno in tal senso. L'alternativa è il 4-2-3-1 visto nella ripresa con la Lazio ma al momento resiste l'opzione difesa a 5.

Nello schieramento biancazzurro potrebbe esserci il debutto dall' inizio di Sala (entrato bene nel finale contro la Lazio) a sinistra al posto di Reca: l' ex doriano ha sì gamba, ma è anche più aduso alla fase difensiva, quindi potrebbe essere più indicato del polacco per fronteggiare Berardi se il talento calabrese agirà da quella parte. Possibile formazione: Berisha; D' Alessandro, Cionek, Vicari, Tomovic, Sala; Murgia, Missiroli, Kurtic; Petagna, Di Francesco. A riportarlo è La Nuova Ferrara.

Sezione: Non solo Sasol / Data: Ven 20 Settembre 2019 alle 13:24
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print