Uno dei nodi principali della ripartenza del nostro calcio riguarda la scadenza dei contratti. La FIGC lavora da giorni a un accordo con la Serie A, la B, la Lega Pro, l'AIC e l'AIAC e il protocollo d'intenti è a buon punto. Secondo il Corriere dello Sport, sarebbe arrivata una bozza d'intesa, finora segreta, sulla proroga dei contratti dal 30 giugno al 31 agosto. Cosa manca per chiudere? Le firme di tutte le parti in causa, che non sono mai un'ovvietà, e l'assenso dell'AssoCalciatori che, se raggiungerà con le tre leghe la proroga per l'estensione dell'accordo collettivo in scadenza a fine giugno, la strada per prorogare fino al termine dell'annata sportiva gli accordi sarà in discesa.

La bozza prende in esame tre tipologie di contratti: chi è legato da un contratto pluriennale con un club, chi è in prestito con riscatto e chi ha il contratto in scadenza o in prestito secco fino a fine stagione (la terza tipologia di contratti è quella che ha le maggiori difficoltà a essere normata). La sensazione è che la maggioranza dei casi rispetterà così le indicazioni da parte della FIFA che arriveranno peraltro tra due giorni nelle FAQ definitive. A giorni dovrebbe anche arrivare una norma da parte della Federazione che impedirà ai calciatori di giocare una gara ufficiale con la nuova maglia prima di settembre.

Sezione: Non solo Sasol / Data: Lun 01 giugno 2020 alle 16:46
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print