Francesco Palmieri, responsabile del settore giovanile del Sassuolo, nel corso dell'intervista esclusiva rilasciata ai nostri microfoni, ha parlato fra le altre cose dell'arrivo di Arabat Noor, il 'calciatore rapper' con 700mila followers su Instagram (Dinor_rdt) ma anche della crescita di Piccinini e degli altri giovani: "E' un difensore con piedi buoni e buona struttura. E' arrivato in prova da noi e non è dispiaciuto per noi. Ha bisogno di un percorso che è stato frenato da questa situazione. Peccato perché ha lavorato poco più di un mese con noi ma ha fatto intravedere delle buone qualità. Quando è venuto in prova mi è piaciuto per la fisicità e poi aveva dei piedi buoni ma abbiamo tanti giocatori di qualità nel nostro settore giovanile e credo possano fare un percorso di crescita importante".

LEGGI ANCHE: Arabat Noor, il retroscena: dal provino alla musica. Storia dell'arrivo a Sassuolo

Le chiedo un commento sui tre ragazzi che hanno firmato il primo contratto da pro, ovvero Piccinini, Pellegrini e Mercati: che futuro possono ritagliarsi? Piccinini, in particolare, che lei ha portato a Sassuolo dal Parma, è definito da molti come un predestinato e si è parlato di lui già in chiave mercato.
"Le voci lasciano il tempo che trovano. Piccinini come Mercati, Ghion, Aurelio, Manzari, Pellegrini, Oddei che ora è infortunato e forse sarebbe stato con la prima squadra ad allenarsi, ma non voglio dimenticare qualcuno, sono tutti ragazzi dalle grandi qualità. Anche in Primavera, in Under 18, Under 17 e nelle altre categorie ci sono ragazzi di qualità. Penso che Stefano possa fare un buon percorso, sta facendo le cose per bene da tanti anni. Spero che ci siano tanti predestinati. Lui è un difensore moderno, sa giocare a calcio, ha i piedi buoni e per come tratta il gioco De Zerbi è uno che fa partire l'azione. Ma anche gli altri che ho nominato prima, senza dimenticare chi non è andato in prima squadra ma si è messo in evidenza nel campionato Primavera come Marginean, Artioli, ma ce ne sono tantissimi altri ancora. Anche i 2002, i 2003 e i 2004 stanno crescendo molto bene. Ho visto dei ragazzi fare un cambiamento notevole nel giro di pochi mesi e vuol dire che stiamo facendo un lavoro notevole e penso che in questi anni abbiamo creato dei presupposti per tanti calciatori che stanno facendo un percorso di un certo tipo".

QUI L'INTERVISTA COMPLETA IN ESCLUSIVA A FRANCESCO PALMIERI

Sezione: Settore Giovanile / Data: Lun 25 maggio 2020 alle 18:42
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print