Il Cagliari torna a casa con un punto strappato all'ultimo secondo. Il Sassuolo ha comandato la gara ma non è riuscito a vincere. E' finita 2-2 al Mapei Stadium di Reggio Emilia con Ragatzu, ultimo entrato nelle fila dei sardi, a trovare il gol del definitivo 2-2 al 90'. Rolando Maran, allenatore del Cagliari, ha parlato in zona mista, commentando così il match. Ecco le sue dichiarazioni raccolte dall'inviato di SassuoloNews.net.

Il Cagliari più brutto ma non vi arrendete mai
"Si giornata non brillante, ma siamo stati bravi a non mollare, a rimanere in partita e rimontare le due reti. Sicuramente le 3 partite in sei giorni hanno influenzato la gara che è stata da parte nostra meno bella del solito, ma siamo stati bravi a non perdere mai la logica delle cose e abbiamo dimostrato di essere capaci di sistemare le cose"

Abbiamo visto due squadra tra primo e secondo tempo
"Si siamo patiti male contro una squadra complicata come il Sassuolo, non riuscivamo ad approcciare come al solito. Poi nella seconda parte siamo andati nettamente meglio, siamo cresciuti nella partita e siamo stati in grado di mettere meglio una gara che sembrava spacciata"

Doppio cambio a inizio secondo tempo
"Ho cercato di smuovere ciò che mi sembrava necessario. Ho voluto fare subito due cambi per cercare di rimettere insieme una partita che sembrava persa"

Ragatzu?
"Il suo gol è importantissimo e è entrato perché pensavo potesse darci una mano. Daniele anche oggi è entrato molto bene ed è stato capace di mantenerci squadra anche in una fase non facile. Abbiamo dei ragazzi che stanno crescendo e da cui mi aspetto tanto e lui è uno di questi"

Nandez?
"Era solo preoccupato di avere qualcosa di rotto, quando ha saputo degli esiti negativi lui è voluto scendere in campo".

Sezione: Non solo Sasol / Data: Dom 8 Dicembre 2019 alle 20:12
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print