Beppe Iachini ha parlato al sito ufficiale del club in vista della sfida di domani (ore 21.45) contro il Sassuolo. Il tecnico della Fiorentina ha analizzato la gara del Franchi e ha lodato i neroverdi. Ecco le parole dell'ex allenatore del Sassuolo Beppe Iachini.

Come sta fisicamente la squadra?
"La squadra ha dimostrato di essere in continua crescita, di star bene fisicamente. Togliendo i primi minuti col Brescia, i ragazzi hanno costruito e lavorato bene, abbiamo calciato in porta più di 30 volte in due partite ma purtroppo non abbiamo trovato quei gol in più che ci avrebbero permesso di portare a casa il bottino pieno. Per ciò che ha prodotto, la squadra meritava più punti, di vincerle entrambe o comunque di portare a casa almeno 4 punti. Ora valuteremo bene il recupero di tutti per preparare la formazione col Sassuolo. Abbiamo ancora due sedute, poi capiremo bene i vari recuperi".

Come sta la squadra di testa dopo due risultati non positivi?
"Dobbiamo reagire in modo positivo, giocando, vivendo una gara alla volta e andando in campo con quella personalità e quell'atteggiamento dimostrato in queste prime 2 gare. A volte nel calcio crei ma non porti a casa ciò che meriti, dovremo far girare la ruota in senso positivo continuando a lavorare con ancora più convinzione e precisione sotto porta per capitalizzare il lavoro fatto. Diamo continuità, dobbiamo reagire bene e pensare positivo perché possiamo tornare a vincere".

Le parole di Commisso sul VAR a chiamata?
"A prescindere da quel che ha detto Commisso, il VAR è un elemento importante per coadiuvare e aiutare in una partita ad alta intensità dove ci sono tanti episodi difficili. Il VAR è un elemento valido che abbassa notevolmente gli errori e di conseguenza le eventuali ripercussioni polemiche. In questo caso specifico sarebbe stato determinante il VAR a chiamata, a Roma con la Lazio. Certamente sono valutazioni che verranno fatte, noi pensiamo a giocare e al campo, purtroppo questi episodi ci sono stati e ci hanno tolto qualcosa ma guardiamo avanti e non ci creiamo alibi, dobbiamo reagire sul campo".

Cosa sta portando Ribery alla squadra?
"Franck è un giocatore di esperienza, di personalità, che aggiunge qualità al gioco di squadra. Quando hai vicino uno come lui, che lega i reparti e fa salire la squadra, è importante, anche per la crescita del collettivo. Per queste gare c'è rammarico, abbiamo fatto due buone partite ma purtroppo è mancato il gol. Cercheremo di migliorare ancora, il suo inserimento in squadra è positivo ma dobbiamo gestire le 3 partite in una settimana. Valuteremo di volta in volta quello che potrà essere l'eventuale utilizzo, di Franck e di tutto il gruppo".

Cosa pensi del Sassuolo?
"Sarà dura, è una squadra che gioca insieme da due anni con lo stesso allenatore. Noi siamo insieme da molto meno tempo, stiamo cercando di costruirci un nostro abito con una nostra organizzazione, poi col tempo e con la crescita del gruppo miglioreremo anche i risultati. Prestiamo attenzione, il Sassuolo ha anche giocatori di qualità quindi servirà una gara di grande attenzione".

Cosa teme maggiormente del Sassuolo?
"L'organizzazione che il tecnico è riuscito a dare alla squadra in 2 anni, poi la società ha fatto ottimi investimenti. Queste componenti, unite alle qualità tecniche e di velocità, sono elementi che fanno prestare attenzione e alzare la concentrazione verso la gara. Noi però penseremo a noi stessi e a fare una grande gara".

Sezione: Non solo Sasol / Data: Mar 30 giugno 2020 alle 19:33
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print