Gabriele Gravina ha fatto il punto della situazione sulla ripresa in Serie A. Il presidente della FIGC ha parlato ai microfoni di Repubblica, dicendo la sua sulla ripresa del campionato e le eventuali opzioni in caso di non ripartenza: "Se le condizioni sanitarie lo consentiranno, i campionati devono essere portati a termine regolarmente, altrimenti procederemo a introdurre playoff e playout con la partecipazione di tutti i club divisi per fasce di classifica. Solo come ultima istanza, se non sarà possibile riprendere, potremmo individuare un criterio oggettivo per la definizione delle graduatorie, seguendo un algoritmo, ma sempre con promozioni e retrocessioni. Decideremo tutto nella prima settimana di giugno".

Così Gravina sulle retrocessioni: "Le competizioni si concludono in base al merito sportivo, se qualcuno pensava di derogare è rimasto deluso. Non si può creare consenso attorno a quest’ipotesi, che è contro i valori base dello sport. Le retrocessioni ci saranno".

Sezione: Non solo Sasol / Data: Ven 22 maggio 2020 alle 20:56
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print