Anna Maria Genco, l'altra metà di Ciccio Caputo, si è raccontata in esclusiva ai microfoni di Tuttomercatoweb. La moglie dell'attaccante del Sassuolo ha raccontato un volto inedito di Ciccio. Ecco le sue dichiarazioni.

Cosa ti ha fatto innamorare di lui?
"Il suo essere molto responsabile, nonostante la sua giovane età aveva già la “testa sulle spalle.”

Un suo pregio?
"A dire il vero ne ha più di uno, in primis la sua umiltà e poi la sua determinazione, perché se ha un obiettivo fa di tutto per raggiungerlo e la sua innata bontà.

Un suo difetto?
"Purtroppo la sua determinazione lo porta ad essere testardo e a volte fa fatica ad accettare consigli ma se si rende conto di aver sbagliato per non aver saputo ascoltare chiede scusa".

Com'è nella vita privata Ciccio Caputo?
"Nella vita privata è molto riservato, ama trascorrere i suoi giorni liberi con la famiglia e gli amici di sempre".

E' una persona scaramantica?
"No non è scaramantico, dice che la scaramanzia serve a chi è debole mentalmente e lui non lo è per niente".

Cosa non ti piace del suo lavoro?
"Del suo lavoro non mi piacciono i ritiri estivi, quelli interminabili che fanno soffrire sia me che i bimbi per la lontananza".

Cosa ti piace invece?
"Amo le possibilità che questo lavoro di mio marito ti da', ossia di poter viaggiare, conoscere nuove città, scoprire nuove tradizioni, conoscere nuova gente, tutto questo ti arricchisce culturalmente ed è una cosa che mi gratifica molto".

Qual è la sua dimostrazione d'amore quotidiano?
"La sua dimostrazione è nei piccoli gesti dal suo abbraccio appena svegli al bacio della buonanotte, lui c’è sempre per noi".

LEGGI ANCHE: Mitt' a Caputo: Ciccio come Cassano, lo vogliamo titolare all'Europeo

Sezione: Non solo Sasol / Data: Mar 20 ottobre 2020 alle 20:49
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print