La Primavera di mister Turrini è una squadra davvero ricca di talento, e lo testimoniano le diverse apparizioni con la prima squadra di alcuni componenti della rosa. Punto di riferimento e capitano della compagine neroverde è Giacomo Manzari, attaccante che in questa stagione da fuori quota ha fatto molto bene nonostante gli infortuni. Arrivato dal Bari durante l’estate del 2018, nel primo anno ha fatto registrare 5 reti in 26 presenze, mentre in questo campionato ha saputo dimostrare ancora di più il suo valore, guadagnandosi la fascia da capitano.

Si diceva degli infortuni però, che da inizio stagione lo hanno un po’ limitato dal punto di vista delle presenze. È riuscito infatti a scendere in campo soltanto in 11 occasioni, ma i gol segnati sono stati comunque 7, con la bellissima tripletta segnata contro l’Empoli a fungere da ulteriore conferma delle grandi qualità di cui dispone. Una delle sue principali caratteristiche, sicuramente molto amata dagli allenatori, è la duttilità: attaccante dal piede mancino, può infatti essere schierato da prima o da seconda punta, e anche come esterno in un tridente. Per la squadra è fondamentale, essendo un punto di riferimento per tutto il reparto offensivo, e l’intento è quello di migliorare ancor di più in fase realizzativa.

La tecnica individuale è buona, forte di un pericoloso sinistro che sa liberare grazie alla non comune capacità di fronteggiare con sicurezza l’avversario. Anche fisicamente si fa notare, dall’alto del suo metro e novanta scarso riesce ad unire elasticità e forza specifica, risultando decisivo anche sulla fascia. In questa sua esperienza al Sassuolo, per la prima volta lontano dalla sua Bari, sta crescendo tantissimo anche dal punto di vista caratteriale. In questa stagione sono arrivati anche le convocazioni per gli allenamenti con la prima squadra, che tutti si augurano siano soltanto un piccolo passo di una grande esperienza in neroverde per il promettente classe 2000.

LEGGI ANCHE: Chi è Alessandro Mercati: giovane centrocampista del Sassuolo, classe 2002

LEGGI ANCHE: Chi è Brian Oddei, la nuova perla nera del Sassuolo

Sezione: Settore Giovanile / Data: Mer 27 maggio 2020 alle 16:42
Autore: Giovanni Fiori
Vedi letture
Print