Rosso a Zlatan Ibrahimovic in occasione di Parma-Milan. L'attaccante rossonero, beccato fra l'altro in un ristorante ieri aperto solo per lui, dovrebbe essere squalificato per almeno una giornata dopo l'espulsione per proteste contro il Parma. Il giocatore svedese rischia la stangata e in caso di 2 o più giornate di squalifica potrebbe saltare anche Milan-Sassuolo in programma fra due settimane. Il Milan però è pronto a dar battaglia: in caso di una sola giornata di squalifica il Milan non può far nulla, sarà costretto a fare senza Ibra con il Genoa. In caso di una mini-stangata o di una stangatona, il club rossonero ha già preannunciato battaglia.

Secondo le ricostruzioni audio non ci sarebbero stati insulti, con il direttore di gara che avrebbe mal interpretato le parole dello svedese. Maresca nel referto però non lo ha scagionato e quindi almeno una giornata di squalifica sembrerebbe sicura a meno di interventi della Procura federale. Ci sarebbe stato infatti un fraintendimento con il giocatore: "sei un bastardo" al posto di "mi sembra strano". Secondo alcuni però Maresca avrebbe capito bene.

La frase intera, come si riesce in parte a decifrare riascoltando i rumori di fondo di tutta la scena, sarebbe stata "vai a casa, vai a casa, se non ti interessa, se non ti frega che cosa fai qua?" prima appunto del finale "mi sembra strano eh!". Frase a quanto pare arrivata dopo una serie di punzecchiature di Ibra a Maresca iniziate già nel primo tempo, sempre dello stesso tenore con l'arbitro che avrebbe espulso il giocatore svedese per 'sfinimento'. Ancora in dubbio dunque l'entità della squalifica di Ibra ma il Milan ha già preannunciato battaglia.

Sezione: Non solo Sasol / Data: Lun 12 aprile 2021 alle 18:19
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print