Filip Djuricic ancora una volta protagonista con la maglia del Sassuolo. Il trequartista serbo ha segnato il gol del 2-3 che ha lanciato la rimonta dei neroverdi a Bologna. Ecco le sue parole a DAZN: "Fino al 50-55' abbiamo fatto bene ma non come al solito. Il Bologna ha fatto bene e noi dopo il 3-1 abbiamo iniziato a giocare come sappiamo, l'importante è che ci abbiamo creduto. Con il mio gol del 3-2 sapevo che la partita sarebbe cambiata".

Crescita di squadra?
"Ci conosciamo un po' meglio e sappiamo cosa fare, ma anche il mister ha fatto il suo grande lavoro. Tanti allenatori mi avrebbero cambiato dopo aver perso palla sul 2-1, abbiamo preso gol, ma lui mi ha lasciato in campo e ho risposto con gol, poi abbiamo cambiato la partita".

Puoi concludere ancora di più?
"Non voglio essere arrogante ma noi siamo forti, abbiamo delle mezze occasioni che non riusciamo a sfruttare perché sbagliamo magari il passaggio ma facciamo 4 gol a partita e non è facile".

L'Europa?
"Non guardo la classifica. Andiamo avanti pensando al Torino. E' una gara importante perché può farci fare il salto di qualità".

Queste invece le sue dichiarazioni a Sky Sport:"Non era facile, come tutte le partite dopo la sosta per le nazionali. Il Bologna ha fatto molto bene, per i primi 55' erano molto aggressivi ma alla fine abbiamo risposto nella maniera giusta, credevamo di poterne fare quattro e non era la prima volta. Abbiamo cambiato tutto, rimontare il 3-1 non era facile".

Volete sempre giocarvela.
"Il mister ha scelto come vogliamo giocare, magari l'anno scorso, in una situazione come oggi, saremmo stati sfiduciati. Adesso non è così, crediamo nel nostro gioco e anche se prendiamo uno o due gol sappiamo di essere molto forti".

10 punti in quattro partite.
"Siamo partiti bene ma non vuol dire niente, anche tre anni fa eravamo lassù ma abbiamo finito malissimo. Siamo sulla strada giusta ma dobbiamo giocare partita per partita".

Davanti siete pronti a ruotare, contando che tornerà Boga?
"Oggi ci mancava anche Defrel: lui e Boga sono grandi giocatori e molto importanti per noi. Dobbiamo giocare ogni partita da squadra, con l'atteggiamento giusto. Quando torneranno saremo più forti, ma sono undici giocatori che portano ai risultati".

Sezione: News / Data: Dom 18 ottobre 2020 alle 16:20
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print