Mister Francesco Turrini ha tracciato un bilancio dell'annata della Primavera. Ecco le parole del tecnico del Sassuolo Primavera a Nero&Verde: "Abbiamo iniziato l'anno non benissimo, anzi direi proprio male, con 6 partite e un punto. Eravamo messi male in classifica anche se non meritavamo di perdere sempre, qualche prestazione positiva l'abbiamo fatta. Poi c'è stata una svolta come prestazioni, gol subiti, gioco e abbiamo perso una sola gara a Roma nelle ultime 8. Abbiamo invertito questo tipo di risultati e le cose stanno andando bene".

Bilancio positivo dunque?
"Sì, proprio in riferimento alla nostra partenza perché continuando così non saremmo arrivati in questa zona di classifica. Un plauso ai ragazzi, al nostro direttore Palmieri che è costantemente con noi. La strada è quella giusta, i risultati sono il lavoro fatto fino ad adesso. Chiaramente siamo solo a metà dell'opera, dobbiamo dare continuità".

E' stata positiva l'introduzione delle retrocessioni?
"Ora i ragazzi sanno già che è un campionato di adulti, la gestione della gara è diversa rispetto a qualche anno fa, dove se vincevi o perdevi l'importante era giocare. Ora il risultato conta moltissimo, la gestione della gara e il lavoro settimanale è diverso".

La medaglia più preziosa è lo spazio che tanti ragazzi hanno trovato in prima squadra.
"Quando un giovane arriva in prima squadra è una soddisfazione per tutto il settore giovanile, specie se quel ragazzo ha fatto tutta la trafila, compresa la Primavera, poi si affaccia in prima squadra ed esordisce siamo ancora più contenti. L'obiettivo del settore giovanile è questo: proporre ragazzi validi per la prima squadra".

Sezione: Settore Giovanile / Data: Gio 23 Gennaio 2020 alle 14:52
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print