Michela Cambiaghi, calciatrice del Sassuolo Femminile, è stata intervistata da Lavocedibolzano.it. La calciatrice neroverde ha raccontato la sua quarantena e non solo. Ecco le sue dichiarazioni: “Questi due mesi sono passati tra studio, relax, giochi e ovviamente allenamento. Per fortuna abbiamo un cortile in cui posso fare palestra e una cyclette che ci ha messo a disposizione la società.. Mi manca l’emozione della partita, la gioia dei goal e le risate dello spogliatoio. Purtroppo essendomi infortunata a novembre, la mia assenza è più lunga rispetto a questa pausa forzata a causa del Coronavirus. 

Ancora Cambiaghi: "Attualmente stiamo aspettando che il Governo e la FIGC ci siano indicazioni sul poter concludere o meno il campionato. La mia volontà, così come quella della società, è di riprendere il campionato. Ovviamente devono esserci i presupposti per farlo, la sicurezza e la salute devono essere messe al primo posto. Negli ultimi anni lo sport femminile si è messo ben in mostra e ha attratto un gran numero di tifosi. Il mondiale ha aperto la strada, ma servono ancora investimenti e maggiori tutele per le giocatrici”.

Sezione: Sassuolo Femminile / Data: Gio 07 maggio 2020 alle 20:44
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print