Il cartello di Ciccio Caputo "Andrà tutto bene #stateacasa" in tempi di assoluta incertezza ha fatto il giro del web e del mondo. Dopo il gol al Brescia, ultima gara giocata prima del lockdown, il centravanti del Sassuolo, grande 'star' sui social, amato dai tifosi neroverdi e da tanti fantallenatori, aveva lanciato un messaggio di speranza, colpendo nel segno. Si è ripresentato alla grande, desideroso di dare una mano al Sassuolo e anche di migliorare lo score dell'anno precedente, il suo primo anno in Serie A, smentendo ancora una volta chi non ha voluto credere in lui.

Ciccio ha segnato 21 gol, lavorando tanto per la squadra. Era il centravanti che mancava al Sassuolo per il salto di qualità. L'anno scorso lo dicevamo, senza voler togliere nulla a Babacar. Eccolo il centravanti da doppia cifra. Non solo gol ma tanto lavoro a servizio della squadra. Ora la cena con il suo idolo Alessandro Del Piero. E sì Ciccio, ora possiamo dirlo: è andato tutto bene!

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Si chiude una stagione molto particolare, forse la più difficile di questi ultimi anni,per tutto quello che è successo.Sono comunque soddisfatto in primis per il risultato ottenuto dalla squadra 8° posto e dal punto di vista personale: record in Serie A con 21 reti e miglior marcatore del Sassuolo. Sono orgoglioso del mio percorso e dei risultati ottenuti, frutto di tantissimi sacrifici e dell’affetto che tutti voi mi avete manifestato. Ci tengo a ringraziare la società per la fiducia, il mister ed i compagni, la mia famiglia per avermi supportato e dato la spinta per fare sempre meglio, il mio staff e tutti voi che mi avete sempre sostenuto con il vostro calore ed affetto… Ora mi riposo,per potermi concentrare per la prossima stagione....

Un post condiviso da Francesco “Ciccio” Caputo (@cicciocaputo11) in data: 3 Ago 2020 alle ore 8:08 PDT

Sezione: News / Data: Mar 04 agosto 2020 alle 20:49
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print