Il giocatore che ha sorpreso di più in questo avvio di stagione a Sassuolo? Kyriakopoulos! Ad ammetterlo è Roberto De Zerbi nella conferenza stampa di vigilia di Sassuolo-Cagliari: "Kyriakopoulos ha stupito tutti, probabilmente anche se stesso. Dopo la Juve mi ha abbracciato, mi ha guardato con un sorriso, e lì è venuta fuori la modalità con la quale è arrivato: lasciare il campionato greco e affrontare Higuain e Ronaldo e uscire con un punto. Lui sembra è un veterano ma è ancora giovanissimo. Ma Locatelli, Magnanelli stanno facendo bene. Turati ha fatto benissimo, Boga sta trovando la maturità che quest'anno invochiamo per Traoré e gli altri giovani, Toljan sta crescendo. Su Turati dobbiamo andare con i piedi per terra e domani giocherà lui. E' un ragazzino del 2001 e deve stare tranquillo, voglio che sia sereno, con la possibilità di sbagliare, non con la pressione che i media e il mondo calcistico gli hanno messo addosso ma lui se vuole fare questo lavoro deve abituarsi a queste pressioni, senza che diventino un problema più grande di quello che è"

Il Cagliari ha segnato 19 gol con i centrocampisti, il Sassuolo 4. Si aspettava qualcosa in più, in termini realizzativi, dai suoi centrocampisti?
"Traoré e Djuricic potevano fare qualche gol in più, gli attaccanti però hanno segnato tanto, Boga 4, Caputo e Berardi 7. Sicuramente dai 4 attaccanti mi aspetto tanti gol, anche da Boga. Berardi è partito alla grande, Caputo è una certezza. Defrel non sta bene e spero che si sblocchi perché è un titolare assoluto della squadra. Giocando con i due mediani è difficile che il centrocampista vada al tiro, meglio invece per il trequartista. Da loro mi aspetto la qualità nell'ultima giocata. Se ci sono i gol meglio, ma da Traoré e Djuricic è un dovere aspettarsi la qualità nella giocata".

Sezione: News / Data: Sab 07 dicembre 2019 alle 17:34
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print