"Ranieri-De Zerbi, scontro generazionale fra il decano e il più giovane della Serie A". Questo il titolo che Il Secolo XIX dedica al suo interno, a pagina 44, a Sampdoria-Sassuolo. Sir Claudio: "I neroverdi giocano a orologeria, serve avere solidità mentale". Anche - si legge - per la situazione legata alla cessione del club sullo sfondo.

È la partita più delicata in zona salvezza perché si sfidano quintultima (la Samp, 19 punti) contro sestultima (Sassuolo, 22) e vincere o perdere significa tirarsi fuori o riprecipitare nel burrone della zona rossa. "Ranieri? Per me è un esempio di classe e dignità le parole di De Zerbi pochi mesi fa, dopo il primo confronto senza vincitori né vinti - Ha portato il nome dell'Italia all' estero e l'ha portato sempre con classe, eleganza e dignità, ma è diverso da me. E io di sicuro alla sua età non allenerò ancora..." la battuta del mister neroverde. E ieri Ranieri, nella consueta conferenza dell'antivigilia, ha detto del rivale: "De Zerbi? È un allenatore giovane ma già esperto. Il suo Sassuolo è una squadra che gioca a orologeria, un buon calcio, ragionato, dove tutti sanno quello che devono fare".

Sezione: Rassegna stampa / Data: Sab 25 Gennaio 2020 alle 09:43
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print