Quello dello spazio e della fiducia concessi dalle squadre di Serie A ai giocatori giovani è uno degli argomenti più dibattuti. Che per formarsi al meglio serva fare esperienza, e anche avere la possibilità di sbagliare, in un campionato importante è noto a tutti, ed infatti a parole tutti i club sono sempre molto propensi all’impiegare i giovani. Però poi contano i fatti, e purtroppo ci si rende conto che ciò che viene detto è pubblicizzato dai dirigenti spesso non viene realizzato. Sono poche le società che puntano veramente sui ragazzi, dando loro la possibilità di esprimersi ad alto livello. Tra queste, senza alcun dubbio, c’è il Sassuolo. Non è per fortuna, neanche per moda o per convenienza, è una filosofia, che la società neroverde sta portando avanti con orgoglio e, va detto, anche con successo.

Basti pensare che tra i convocati di Paolo Nicolato per gli appuntamenti della nazionale under 21 ci sono ben sette calciatori di proprietà del Sassuolo. Cinque di loro, Adjapong, Marchizza, Sala, Frattesi e Scamacca, sono in prestito in giro per l’Italia, mente Tripaldelli e Locatelli sono a tutti gli effetti parte della rosa di Roberto De Zerbi. Contro la Moldavia, durante il secondo tempo, i neroverdi in campo sono stati anche cinque contemporaneamente, Frattesi e Scamacca hanno segnato 3 dei quattro gol azzurri, e non hanno calcato il campo solo Tripaldelli e Locatelli, a riposo per problemi fisici. Questa selezione azzurra fa grande affidamento sui prodotti della società Emiliana, in quanto di questi ultimi due citati, il primo è stato uno dei più utilizzati nel mondiale Under 20, ed il secondo è il capitano della squadra del tecnico Nicolato.

L'assiduo lavoro di Carnevali, Rossi e del responsabile del vivaio Palmieri, per portare in Emilia promesse non cresciute nel settore giovanile, ha fatto sì che negli anni passassero da Sassuolo anche giocatori del calibro di Pellegrini e Sensi, ora aventi un ruolo chiave nei rispettivi club e anche con Roberto Mancini. La fiducia che Squinzi ha sempre riposto nella dirigenza sta essendo ripagata anche da questo punto di vista, perché il talento che il Sassuolo ha tra le mani è veramente immenso.

Sezione: News / Data: Dom 8 Settembre 2019 alle 15:30
Autore: Giovanni Fiori
Vedi letture
Print