Corsi e ricorsi. Sassuolo-Salernitana è una sfida che evoca dolci ricordi, un po' impolverati, ma non per nulla sbiaditi e non per questo da cancellare. Ma da custodire gelosamente nell'album dei ricordi. La sfida che domenica prossima si giocherà al Mapei Stadium in 'veste' inedita (primo scontro in Serie A tra le due compagini) racchiude un po' di storia neroverde. Nel 2007/2008, entrambe le squadre militavano in Serie C. La formazione neroverde allora allenata da mister Massimiliano Allegri ottenne una storica promozione in Serie B, il 27 aprile del 2008, stesso giorno del ritorno in C dei granata, che vinsero il girone B della C1, mentre i neroverdi vinsero il girone A.

LEGGI ANCHE: Sassuolo Salernitana precedenti: inedita sfida in Serie A e una data comune

Come racconta il sito ufficiale del Sassuolo Calcio, dopo aver mancato di un soffio l’accesso in Serie B al termine della precedente stagione, a guidare la squadra nel campionato 2007/08 venne chiamato Massimiliano Allegri. Con 63 punti e una giornata d’anticipo, il Sassuolo conquistò la promozione in Serie B vincendo il girone A della Serie C1! Il sogno si avverò con la vittoria per 1-0 sul Manfredonia davanti al pubblico di casa, accorso numeroso al Ricci: negli occhi di tutti il gol di testa di capitan Piccioni che decise la partita e coronò una stagione indimenticabile con la prima storica promozione nella serie cadetta.

Ma c'è di più perché Sassuolo-Salernitana poi si sfidarono nella Supercoppa di C, con sfida andata-ritorno prima al Ricci e poi all'Arechi. Nello stesso anno, la squadra neroverde completò il trionfo con una storica doppietta, aggiudicandosi la Supercoppa di Lega nella finale contro la Salernitana: partito dalla sconfitta al Ricci per 1-0 nella gara di andata con il gol di Emanuele Ferraro, il Sassuolo a Salerno costrinse i campani ai tiri dal dischetto grazie alla vittoria siglata dalla rete del bomber Andy Selva. Fatale per la Salernitana l’errore di Mammarella dagli undici metri, cinque su cinque invece per i neroverdi (a segno Selva, Erpen, l'attuale capitano Magnanelli, Piccioni e Tarozzi). In gol per i campani FerraroDi NapoliCammarata e Di Deo. Tarozzi-gol regalò il trofeo ai neroverdi. E' storia!

Sezione: News / Data: Dom 26 settembre 2021 alle 11:46
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
vedi letture
Print