Francesco Palmieri ha parlato ai microfoni de "La Giovane Italia" su TMW Radio, raccontando i segreti della formazione del Sassuolo. Ecco le sue parole più importanti: "Più che lo stile Sassuolo noi dobbiamo ringraziare tantissime componenti partendo dalla proprietà. Con una proprietà così importante poi ci vogliono delle idee. Poi abbiamo l'amministratore delegato che è un dirigente di altissimi livelli e ha una velocità di esecuzione incredibile e ha fatto crescere il Sassuolo in maniera esponenziale. Poi c'è lo staff tecnico, preparatissimi e giovani molto attivi e attenti a tutto quello che accade. Sono tutte componenti scelte per far sì che potesse sviluppare il progetto e penso che delle soddisfazioni ce le stiamo togliendo".

Ancora Palmieri: "Non parliamo tanto pensiamo più ai fatti. Abbiamo la fortuna di lavorare in team quotidianamente. Siamo sempre uniti su qualsiasi cosa. Al campo abbiamo una proprietà forte ma anche un amministratore che lega il tutto. Abbiamo avuto un allenatore giovane, De Zerbi, con idee innovative che sta facendo crescere tanti ragazzi ed è attento ai ragazzi del settore giovanile. La settimana scorsa, dopo la partita con la Lazio, ha riempito d'orgoglio me e tutti i miei collaboratori quando un allenatore di Serie A, per parlare di un giovane del settore giovanile, ha messo in risalto il grande lavoro che si sta facendo in questi anni. Io sono fortunatissimo a lavorare in un ambiente del genere. Non penso che ci sia da tante altre parti e penso che il grosso merito è che chi ha scelto noi, ha scelto prima gli uomini".


La Giovane Italia, con Paolo Ghisoni e Pietro Pisaneschi. Ospite Francesco Palmieri
Sezione: Settore Giovanile / Data: Sab 18 luglio 2020 alle 11:49
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print