La Serie A si riunirà questa mattina (prima convocazione alle 10, in seconda alle 12) per discutere come affrontare la questione Sky. Due gli schieramenti che si confronteranno: quello dei presidenti più pacati e intenzionati a riprendere un dialogo oggi interrotto e quelli più intransigenti (De Laurentiis guida il partito) che minacciano di oscurare il segnale. L’assemblea, come da ordine del giorno, si confronterà anche sulla "valutazione giuridica" oltre che "di opportunità" sulla sospensione dell’esecuzione del contratto di licenza dei diritti televisivi.

La vicenda è nota: Sky non ha saldato i 130 milioni di euro dell’ultima rata della stagione in corso e il Tribunale Civile di Milano ha già accolto il ricorso della Lega ed emesso un decreto ingiuntivo (non subito esecutivo) nei confronti della tv. Ma intanto l’ammontare versato finora copre l’83% delle partite, di fatto fino al turno appena giocato, non oltre. Servirebbero 14 voti su 20 per arrivare allo spegnimento del segnale. A riferirlo è La Gazzetta dello Sport.

Sezione: Non solo Sasol / Data: Lun 13 luglio 2020 alle 13:29
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print