Giangiacomo Magnani riavvolge il nastro e torna sui problemi avuti con mister De Zerbi nel corso della prima esperienza a Sassuolo. Il difensore ha parlato in conferenza stampa: "I problemi sono stati figli di una battuta che ho fatto stupidamente a inizio stagione. Ci siamo chiariti. E' stata ingigantita e mal interpretata, ma non c'è nessun problema tra di noi e sono felice di essere tornato".

Dopo Brescia-Sassuolo sei andato a salutare De Zerbi insieme a Matri. Il mister poi aveva detto: “A Magnani ho detto che diventerà un grande giocatore se migliorerà per alcuni aspetti”. Ecco: quali sono questi aspetti? Dove puoi crescere ancora?
"Penso che si riferisca a degli aspetti mentali. I dissapori sono dovuti anche al mio carattere, al poco tempo che ho avuto ad adattarmi alla categoria, penso che si riferisca a questo".

Quel dopo partita di Brescia, tu e De Zerbi, labiale illeggibile: è lì che avete firmato l'armistizio?
"Ho chiesto scusa a De Zerbi perché mi sentivo di dovergli delle scuse perché quando un calciatore è consapevole che un giocatore è sempre esposto alla gogna mediatica e decide di fare una battuta deve essere consapevole delle conseguenze. L'ho fatta stupidamente, era evitabile, e il nostro confronto è stato incentrato su quello. Poi ci siamo confrontati, cose che rimarranno tra di noi".

Sezione: News / Data: Gio 13 febbraio 2020 alle 18:12
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print