Capitan Francesco Magnanelli ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria in Fiorentina-Sassuolo per 1-3. Questo il commento del centrocampista neroverde: "Mi diverto come il primo giorno, la voglia di divertirsi ancora, a una certa età, è fondamentale. Ho trovato un mister e un ambiente che, a questa età, si adatta alle mie caratteristiche e diciamo che ho guadagnato qualche anno. Non ho 30-35 partite nelle gambe ma in questo momento meglio qualche partita in meno fatta però di qualità, penso che posso essere ancora all'altezza".

De Zerbi vi fa sentire tutti importanti.
"Questa è la forza su cui lui ha puntato. Ci sono squadre che fanno giocare spesso gli stessi, lui ha cercato una strada diversa. Si fida del gruppo, del lavoro che fa, ovviamente noi gli diamo le risposte giuste, lui non si dà la zappa sui piedi. Cambia 6-7 giocatori ed è la dimostrazione che questo gruppo lo segue".

Questo Sassuolo è da Europa?
"Se guardiamo la classifica siamo lontani perché 6 punti sono pochi ma non sono pochi. Noi volevamo vincere oggi per essere più tranquilli e sabato abbiamo il match point con il Lecce: partiamo da quella partita e poi vedremo. Società e mister hanno dato un segnale di continuità con il rinnovo. Ho la fortuna di essere parte di questo gruppo, una squadra piena di talento e di giovani di prospettiva ma anche loro hanno bisogno di crescere e maturare, confrontarsi con le difficoltà che il campionato ti mette davanti. Per loro Sassuolo è una grande scuola e chissà che ci possano aiutare a traguardi più grandi".

Sezione: News / Data: Gio 02 luglio 2020 alle 16:38
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print