Rinnova Giacomo Raspadori e il Sassuolo lancia il suo ennesimo grande messaggio. In un momento in cui si parla soprattutto del presente con Berardi e Locatelli grandi protagonisti in Nazionale, nella nazionale maggiore, i neroverdi dimostrano di avere un'altra mentalità e pensano già al futuro. Ufficiale la firma di Giacomo fino al 2024, attaccante classe 2000 lanciato nel finale dello scorso campionato in Serie A (l'esordio ufficiale nel 18/19 nel finale di campionato contro l'Atalanta) con un gol all'esordio nel match contro la Lazio (sarebbe stata doppietta senza la topica dell'arbitro), poi il 2° gol è arrivato contro il Genoa. Uomo nuovo dell’Under 21, due gol ieri alla Svezia, alla quarta apparizione nella categoria, la seconda da titolare, dopo l’amichevole del 3 settembre contro la Slovenia, in cui Nicolato abbondò con gli esperimenti.

Ieri la doppietta con l'Under 21, oggi la firma sul nuovo contratto con il Sassuolo che testimonia la volontà del club di puntare forte su di lui. "È un giocatore forte. Nel calcio si giudicano ancora i giocatori sul peso e l’altezza, ma lui è veramente forte" aveva detto di De Zerbi su di lui, paragonandolo anche a Magnanelli: "Raspadori si gestisce da solo. L'ho detto tempo fa: è un piccolo Magnanelli, è nato grande. Ha la testa di un veterano, non serve stargli troppo addosso. Se lo meritava già prima l'esordio da titolare. Purtroppo per lo spazio ma per fortuna per lui per avere un modello, ha trovato Caputo davanti. Non c'è pericolo per la sua crescita". E il Sassuolo spera di avere tra le mani un altro piccolo Magnanelli.

Raspadori segna la continuità nel progetto Sassuolo. I gol e la bella intesa con Scamacca in Under 21 possono essere un segnale importante in un momento in cui tutto sembra parlare neroverde. Dalla Nazionale azzurra all'Under 21, ma il Sassuolo si proietta verso il futuro blindando la sua giovane stella. Altro segnale del progetto che non si ferma e che si evolve, cambia nomi ma i punti cardine restano sempre gli stessi. Raspadori da pilastro della Primavera e prodotto del settore giovanile di Palmieri che su di lui disse: "Giacomo ha dimostrato di essere un grande giocatore e di essere pronto per il calcio che conta, è andato oltre le aspettative. In questi anni ci ha fatto capire di avere qualcosa di diverso, anche dal punto di vista mentale". E il Sassuolo scommette ancora su RaspadORO.

LEGGI ANCHE: Un messaggio ai soloni: guardate Berardi senza pregiudizi e stupide etichette

Sezione: News / Data: Gio 19 novembre 2020 alle 17:20
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print