Federico Casolari e Luca Baldari, due gioiellini della Primavera neroverde, sono stati premiati dal Comune di Formigine. Un riconoscimento ai due calciatori neroverdi che stanno giocando con il Sassuolo e anche con le nazionali giovanili. Ecco le parole di Baldari a Nero&Verde: "Siamo orgogliosi di essere qui. Non è semplice conciliare l'allenamento con la scuola ma l'attività scolastica è importante. Se non dovessi fare il calciatore mi piacerebbe restare nell'ambito sportivo, fare un liceo sportivo. Cosa fare da professionisti? Fare gol in Serie A per andare ad abbracciare la mia famiglia".

Così invece Casolari: "Bisogna tenersi aperte diverse strade nella vita, non è semplice studiare e giocare ma ci riusciamo. Cosa farei se non dovessi sfondare nel mondo del calcio? Vorrei restare comunque in ambito sportivo. Il sogno da calciatore? Vincere lo Scudetto. Col Sassuolo? Magari".

Queste invece le dichiarazioni del segretario generale Andrea Fabris: "Questa è la punta dell'iceberg. Il responsabile del settore giovanile Francesco Palmieri sta facendo un grande lavoro. Alcuni dei ragazzi arriveranno a giocare in ambito professionistico, in tanti purtroppo non ce la faranno e quella del settore giovanile è una missione da fare nei loro confronti e l'attestato che abbiamo da fuori è significativo perché tutti ci fanno i complimenti per il comportamento dei ragazzi, una cosa a cui tenevano molto anche il dottor Squinzi e la dottoressa Spazzoli". 

Sezione: Settore Giovanile / Data: Mer 19 febbraio 2020 alle 19:43
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print