Ora è ufficiale: stop al calcio femminile per la stagione 2019/2020. Il tanto atteso Consiglio Federale ha ufficializzato lo stop del campionato. Era attesa per quest'oggi ed è arrivata: stop definitivo al calcio femminile per la stagione 2019/2020. Dopo la protesta dei medici e la lettera delle calciatrici (quest'ultima avrebbe avuto un peso importante), si è deciso di non scendere in campo.

I principali problemi erano legati ai costi di gestione del protocollo. Passa, dunque, la linea Gravina in Consiglio Federale. Il Consiglio Federale della Figc ha approvato le linee guida proposte dal presidente Gabriele Gravina. Niente da fare per il Sassuolo Femminile che nei giorni scorsi aveva ripreso a lavorare con gli allenamenti individuali, in attesa della decisione, arrivata pochi minuti fa. Le decisioni ufficiali: Scudetto ufficialmente non assegnato. Orobica Bergamo in Serie B, Napoli in A. Algoritmo per posto Champions tra Fiorentina e Milan (oltre alla Juve, prima senza titolo).

Il comunicato ufficiale: "Il presidente federale ha relazionato i consiglieri circa le indicazioni emerse da parte dei club e delle calciatrici sulla ripresa del campionato di Serie A. Constatata la dichiarata impossibilità a riprendere l’attività, così come anche emerso nell’Assemblea delle società della Divisione Calcio Femminile di giovedì scorso, il Consiglio ha deciso per la chiusura delle competizioni sportive 2019/2020. Per la definizione della graduatoria finale, la Divisione dovrà applicare gli stessi criteri correttivi validi per i campionati professionistici maschili".

Così il club neroverde: "Sospeso in maniera definitiva il Campionato di Serie A Femminile, le neroverdi continueranno comunque ad allenarsi con sessioni individuali e facoltative presso il campo sportivo San Prospero di Reggio Emilia".

Sezione: Sassuolo Femminile / Data: Lun 08 giugno 2020 alle 14:22
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print