Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, ha parlato ai microfoni di DAZN, commentando il pareggio odierno contro il Bologna. Ecco le sue parole: “Per me l’espulsione di Hickey non c’è e ha compromesso la gara, è capitato anche a noi in passato. È stata una partita falsata da quell’episodio. Poi dopo non c’è stata partita perché abbiamo tirato praticamente solo noi senza però trovare la vittoria”.

Esperienza?
"I giovani non parlano in campo, non chiamano palla, non se la fanno dare quando devono E’ un aspetto su cui batto tanto".

Maxime Lopez?
"In mezzo al campo, con il loro 4-4-2, volevo un giocatore che cucisse il gioco alle spalle dei loro mediani e quello che si addiceva di più è Maxime Lopez, è il più goloso della palla".

Avete cercato un attaccante con caratteristiche diverse da Caputo a gennaio?
"Noi siamo questi. Non possiamo giocare palla lunga su Caputo, non potevamo fare cose diverse da queste, ma le avremmo dovuto fare con maggiore qualità. Se fosse arrivato Scamacca l’avremmo preso ma non è andata così".

Caputo?
"E’ un privilegio averlo con noi. Se i miei attaccati fossero stati tutti al meglio, avremmo messo più qualità. Oggi potevamo fare di più, soprattutto da chi è subentrato. Serve più coraggio. Abbiamo 35 punti ma la stagione non è finita".

Il gol subito?
"E’ stato un errore tecnico e avremmo potuto giocare la palla differentemente. Sono cose che capitano ma queste situazioni a noi ci ha portato dei vantaggi".

Segui SassuoloNews.net su Facebook, TwitterInstagram e sul nuovo canale Telegram per restare sempre aggiornato sulle ultime news dal mondo del Sassuolo Calcio.

Roberto De Zerbi ha commentato così il match ai microfoni di Sky Sport. Ecco le sue parole dopo l'1-1 del Mapei Stadium: "L'espulsione non c'è e sicuramente ha condizionato la partita. Fino all'espulsione è stata una partita equilibrata, poi da lì in poi non c'è stata partita e avremmo dovuto vincere. È stato un assedio, abbiamo calciato tantissime volte in porta ma abbiamo peccato in qualità. Probabilmente il regolamento è stato scritto da chi non ha mai giocato a calcio, a volte basta poco per far sembrare falloso un intervento che in realtà non lo è. Non è colpa del VAR, ma del regolamento. Se Muldur sposta la palla, l'avversario sembra che faccia un intervento falloso ma in realtà non è così".

Come ci si allena per costruire dal basso?
"Con la storia, la storia qua a Sassuolo da tre anni ci dice che ci ha aiutati costruire da dietro. Bisogna convincere i giocatori che chi non gioca la palla da dietro non gioca la domenica. Io dico sempre ai giocatori che chi sbaglia di più nelle scelte sono io, possono sbagliare anche loro. Ho alzato Ferrari per cercare qualche palla alta, secondo me con un po' di qualità in più avremmo vinto la partita. Quando poi si pareggiando partite così si parla della mancanza della torre e delle palle alte".

Quanto manca Boga?
"Manca ma mancano anche i giocatori che hanno giocato oggi, Caputo è arrivato in doppia cifra ma non è ancora al massimo, Defrel non è al massimo. Questo è quello che mi pesa e penso che sia stato il motivo per la poca lucidità".

Sezione: News / Data: Sab 20 febbraio 2021 alle 23:25
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print