E' terminata anche la terza stagione di SassuoloNews.net al seguito del Sassuolo, coincisa con l'avvento di mister De Zerbi. Sperando di aver fatto un buon lavoro e di essere stati apprezzati dai nostri lettori, ora proviamo a dare un giudizio finale sul Sassuolo 2019/2020, un momento atteso da tanti e odiato probabilmente da calciatori e giocatori. Il migliore della stagione per noi è stato Domenico Berardi. Promosso a pieni voti anche Manuel Locatelli. La rivelazione per noi ha un solo nome: Giacomo Raspadori. Nel lavoro del giornalista ci sono oneri e onori. Dispiace dare giudizi negativi ma alcuni elementi come ad esempio Jeremie Boga non hanno avuto la fortuna necessaria per esprimersi al meglio.

CONSIGLI 7,5 – Tornato agli antichi splendori, ha vissuto momenti di 'onnipotenza' come in occasione della sfida di andata con il Benevento. Consigli ha trasformato anche il suo ruolo, si è evoluto, diventando anche un 'calciatore di movimento' a inizio azione e non era semplice. Pochi, pochissimi gli errori tra i pali! CERTEZZA!

PEGOLO 6,5 - Come sempre, il nostro Pegolone, si è fatto trovare pronto nel momento del bisogno. Una presenza quest'anno, in casa della Roma, e una gara da imbattuto con tante buone parate! VECCHIA VOLPE!

TURATI S.V. - Mai in campo ma un anno di apprendistato per provare a spiccare il volo. PROMESSA!

TOLJAN 6 - Jeremy quest'anno ha faticato più del dovuto a mantenere il posto da titolare e ha faticato anche a mantenere alto il livello delle prestazioni. La seconda annata, rispetto alla prima, è stata un pizzico deludente perché ci si aspettava quell'ulteriore passo in avanti che non c'è stato. DA RIVEDERE!

MULDUR 6,5 - In continua evoluzione e crescita, è migliorato tantissimo sotto l'aspetto tattico. Forse ci si aspettava qualcosa in più dal punto di vista offensivo ma i miglioramenti li ha fatti soprattutto in fase difensiva. Diagonali, tackle, chiusure e interventi efficaci. Un terzino classe '99 (non dimentichiamolo), al secondo anno in A. Anche lui, promette bene. MOTORINO!

CHIRICHES 7 - Molto meglio rispetto alla passata stagione. E la differenza si è fatta sentire. Il centrale romeno, al netto di qualche guaio fisico (anche in questo senso c'è stato un miglioramento rispetto a un anno fa) è stato uno dei leader difensivi del Sassuolo di De Zerbi, dimostrando che i 10 milioni investiti per lui, non sono stati poi tutti da buttare. IL CONTE!

FERRARI 7,5 - Un gigante dell'area di rigore neroverde, gli è mancato solo il gol. Grandissima crescita e grandissime prestazioni che gli sono valse anche la chiamata in Nazionale. Il migliore per distacco della retroguardia del Sassuolo in questa stagione. Grande impatto, decisivo in impostazione (è uno dei giocatori della Serie A ad aver toccato più palloni) e in fase difensiva. CORTINA DI FERRO!

MARLON 6 - Il brasiliano, grandissimo personaggio al di fuori dal campo, resta un incompiuto. Il Sassuolo stava per fare il colpaccio con la cessione al Fulham per 15 milioni, poi sfumata sul più bello. Marlon si è rimesso in gioco, ha dimostrato di essere un leader in campo (quando è in campo è lui a guidare la difesa, le sue urla arrivano in tribuna) ma troppi errori in fase difensiva. Sa giocare ma sulla marcatura è rivedibile. Dà la sensazione di arrivare vicino al momento della svolta ma ogni volta sembra fallire il momento del grande salto. MARLON BRANDO!

PELUSO 6 - Come per Pegolo, si sono ridotti notevolmente gli spazi ma è una colonna portante dello spogliatoio e si è fatto trovare pronto nel momento del bisogno. ESPERTO!

KAAN AYHAN 5,5 - Doveva essere il titolare aggiunto ma non ha mai convinto pienamente. Arrivato per 2 milioni, poteva essere la scommessa della difesa ma non porta a casa la sufficienza. Può giocare da centrale, da terzino e da centrocampista ma ha dimostrato di saper fare un po' tutto ma di non eccellere in nulla. Nemmeno nelle punizioni (pochi tentativi però per giudicarlo e per sentenziare). KAAN...CHE DORME!

KYRIAKOPOULOS 6,5 - L'anno scorso non ci aveva convinto pienamente e il suo andamento fino a gennaio-febbraio ci stava dando ragione. Nel finale di stagione pazzesco del Sassuolo però anche lui ha avuto il suo merito. Non solo il gol alla Lazio, arrivato alla 50esima presenza, a testimonianza che il mancino c'è e potrebbe fare anche più gol nel corso della stagione. E' cresciuto in determinazione e consapevolezza. Corri ancora, Forrest! PI GRECO!

ROGERIO 6,5 - Anche lui ha vissuto una stagione altalenante e il continuo ballottaggio con il greco sicuramente non ha aiutato. Partenza in sordina, poi buone prestazioni alternate ad altre meno buone. Il brasiliano che non ha piedi da brasiliano però, come il resto della squadra, è migliorato molto ed è ormai uno dei veterani di questa squadra. BRASILIANO VOLANTE!

LOCATELLI 8,5 - Uno dei trascinatori della formazione di mister De Zerbi. Il tecnico infatti non ha mai rinunciato a lui e ci sarà un motivo. Bravo nel corto e nel lungo, in fase di impostazione e di interdizione, il Loca è diventato il mediano per eccellenza. Il claim per lui rimane sempre lo stesso: fa le cose per bene! E ora il grande salto ma senza dimenticare gli insegnamenti di Sassuolo. VIDA LOCA!

MAXIME LOPEZ 7 - Positiva, positivissima, la prima stagione in Serie A del francesino. Arrivato nelle ultime ore del mercato, non ha sgomitato poi troppo a guadagnarsi la fiducia, impressionando per il tocco di palla e la sua tranquillità nelle giocate sin dalla prima uscita a Bologna. Mediano e trequartista, ha trovato anche 2 gol importanti. Ennesima scommessa vinta dalla dirigenza. MAXI(M)...BON!

OBIANG 6,5 - Non ha mai convinto del tutto ma quest'anno ha trovato maggiore continuità di prestazione. Mediano principalmente di rottura, si è disimpegnato con disinvoltura in mezzo al campo, offrendo sempre una soluzione in più ai compagni. PEDRO PEDRO PEDRO PEDRO PE!

MAGNANELLI 6 - Sei di stima al Gran Capitan che purtroppo ha vissuto un'annata particolarmente sfortunata, condizionata dall'infortunio iniziale che lo ha messo fuori causa per oltre 3 mesi. Elemento importante nello spogliatoio, chiude la sua annata con 10 presenze e 443 minuti. Troppo pochi per uno come lui. PASTA DEL CAPITANO!

BOURABIA 5,5 - Anche lui condizionato da un infortunio importante che lo ha tenuto fuori dai giochi nella seconda parte di stagione, non ha disputato delle partite indimenticabili quando è stato a disposizione. Il gol su punizione alla prima contro il Cagliari resterà forse la migliore fotografia della sua opaca stagione. RIMANDATO!

DJURICIC 6,5 - Il 6 è un mix tra l'8 per la prima parte di stagione e il 4 per la seconda metà. Trascinatore in avvio, Filip l'incostante non è riuscito a mantenere intatto il livello di prestazioni, condizionato - va detto - dal Covid e da qualche acciacco fisico. Peccato perché le premesse per un'annata da record (5 gol come l'anno scorso) c'erano tutte...INCOSTANTE!

TRAORE 7 - A un certo punto della stagione il caro Junior è diventato anche titolare del Sassuolo di mister Roberto De Zerbi. Trequartista e laterale mancino, 35 presenze condite da 5 gol e 3 assist. Deve continuare a crescere ma c'è del materiale importante su cui lavorare (non dimentichiamo che è un classe 2000). PROMETTENTE!

BERARDI 9,5 - Stagione da incorniciare per Domenico Berardi, una spanna sopra agli altri. Trenta presenze e 17 gol, superato (finalmente) il record di gol in A del 2013/2014. Una grandissima annata a dimostrazione di una processo di maturazione ormai completato. Spazzate via tutte le critiche, Mimmo si è preso anche la Nazionale. Mica pizza e fichi! E alla faccia degli scettici! RERARDI! 

DEFREL 5,5 - Anche lui, condizionato ancora una volta da continui problemi fisici, non è riuscito a fare la differenza ed è una delusione. L'impegno non è mai mancato e gli va sicuramente dato merito ma dov'è finito il giocatore che aveva scritto pagine indimenticabili nella sua prima avventura a Sassuolo? Forza Greg, riprovaci ancora! GREG...ARIO!

BOGA 5 - La delusione più cocente della stagione. Passato da 11 a 4 gol stagionali: forse la mancata qualificazione in Europa sta tutta qui (o in larga parte qui). Non stiamo dicendo che è colpa sua ma, nei conteggi finali, mancano (anche) i suoi gol. Ha inciso sicuramente il Covid. Ha inciso anche la testa (voleva andar via). Trattenerlo - era giusto - ma non ha pagato. DELUSIONE!

HARASLIN 5,5 - Meno incisivo rispetto all'anno scorso. Arrivato a gennaio del 2020 per rinforzare il pacchetto offensivo, non è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante. Le qualità ci sono e sono indubbie ma deve aumentare i giri per dimostrare di meritarsi un posto nel Sassuolo. SFORTUNATO!

CAPUTO 7 - Trascinatore della passata stagione, non ha marcato visita nemmeno quest'anno se consideriamo che è riuscito ad arrivare in doppia cifra per il 7° anno consecutivo nonostante fosse a mezzo servizio. Ha di fatto saltato 4 mesi per pubalgia e lombalgia. L'ultimo infortunio gli ha impedito di coronare il sogno europeo ma le sue imprese ormai sono storia. NEVER GIVE UP!

RASPADORI 7,5 - Il grande protagonista della rimontona finale a tal punto da conquistare la Nazionale di Roberto Mancini. RaspaZeneca il vaccino neroverde approvato dall'Europa e che ha sfiorato l'Europa con il Sassuolo. Cresciuto a dismisura e con quel pizzico di malizia che non guasta in area di rigore, Raspadori ora si candida a diventare un serio protagonista del Sassuolo negli anni a venire. RASPA DI LANCIO!

DE ZERBI 9,5 - Voto altissimo per l’allenatore del Sassuolo. Lo scorso anno i punti furono 51, 8 in più rispetto all'anno precedente, quest'anno sono stati addirittura 62, 11 in più rispetto al 2019/2020 19 in più rispetto al suo primo anno. E' stato l'anno del DeZerbismo allo stato puro e della democrazia DeZerbiana. E' stato l'anno della raccolta e anche dei rimpianti per la mancata qualificazione all'Europa. Il Sassuolo chiude a -6 dall'Europa League. Secondo De Zerbi non si può fare di più. Avrà ragione? Speriamo di no. Però un pizzico di rimpianto per alcuni punti buttati via (il pareggio con il Parma, ad esempio) resta ma prevale soprattutto la gioia per quanto fatto e visto in questo triennio del DE Sassuolo. AD MAIORA!

Db Bologna 18/10/2020 - campionato di calcio serie A / Bologna-Sassuolo / foto Daniele Buffa/Image Sport
nella foto: Roberto De Zerbi
Db Bologna 18/10/2020 - campionato di calcio serie A / Bologna-Sassuolo / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Roberto De Zerbi © foto di Daniele Buffa/Image Sport
Sezione: News / Data: Lun 24 maggio 2021 alle 10:37
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print