Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo Calcio, ha parlato in conferenza stampa al termine della gara contro l'Atalanta. Ecco le parole del tecnico neroverde riprese da SassuoloNews.net: "Quando fai risultato con l’Atalanta, soprattutto nella modalità che abbiamo fatto sempre noi, con coraggio e 4 attaccanti, vuol dire che abbiamo fatto una grande gara. Io credo che l’espulsione di Gollini ci fosse, non ho rivisto la nostra ma è stato un fallo evitabile, una leggerezza, ripristinare la parità numerica per una situazione del genere mi è dispiaciuto parecchio. L’Atalanta è fortissima sotto tutti i punti di vista, se fosse arrivata in semifinale di Champions l’anno scorso non avrebbe rubato niente e questo spiega anche le sconfitte pesanti del passato. Sapendo che l’avremmo potuta pagare caramente, l’abbiamo sempre affrontata con le nostre armi e la nostra identità. Magari nel doppio confronto con loro è stato penalizzante ma quando si tira dopo la riga, dopo 3 anni, qualche risultato l’ha portato, e se abbiamo la possibilità di arrivare in Europa, oltre alla qualità dei giocatori, questa idea qualcosa ha portato“.

C'è un po' di rammarico per il pari?
"Fare punti con l'Atalanta è sempre bello, non si può dire che non si è contenti del pareggio. Per come si stava incanalando la partita, avessimo tenuto la superiorità numerica, avremmo avuto qualche possibilità in più di vincere, ci portiamo qualche rammarico per quell'episodio. Ora da martedì riprendiamo pensando al Genoa e cercando di fare 4 gare finali per prendere il massimo dei punti".

Il gol di Gosens?
"Il gol lo abbiamo preso perché l'Atalanta è forte e sa cosa deve fare. Muldur poteva seguire Gosens, sapevamo che loro si buttano in profondità a fari spenti e dovevamo seguirlo, ci siamo persi un attimo, poi ha fatto un grande gol, ma ci può stare. Anche nella frazione di gara in undici contro undici, oggi eravamo tosti, giusti, avevamo chiara quella che sarebbe stata la partita, perché non stavamo subendo".

Scudetto all'Inter?
"Meritato. Così come l'Atalanta merita di occupare le posizioni che occupa, così come il Sassuolo merita di giocarsi l'Europa fino all'ultima giornata, speriamo".

Sezione: News / Data: Dom 02 maggio 2021 alle 17:58
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print