Un servizio di approfondimento sulle attività di base del Settore Maschile Giovanile con le parole del Resp. attività di base Luigi Piangerelli e del Coordinatore attività di base Umberto Piazza. I giovani vengono selezionati ogni anno e i responsabili hanno parlato a Nero&Verde, raccontando i meccanisimi del settore che gestiscono insieme al responsabile dello scouting Antonio Varini. Così Piangerelli: "L'attività di base parte dal 2007, gli Under 13, poi abbiamo due squadrine di 2008 e 2009, una dei 2010 e gli ultimi arrivati sono i 2011. Abbiamo circa 130 ragazzi, più 30 tra allenatori e collaboratori, se includiamo l'attività agonistica, ci sono più di 250 persone che lavorano in questo meraviglioso centro. Dobbiamo dire grazie anche a chi lavora l'organizzazione, accogliamo ragazzi da Modena e reggio Emilia, è un'attività che sta crescendo. Il Mapei Football Center, un centro all'avanguardia europeo, ci permette di lavorare nel migliore dei modi, i ragazzi creano uno spirito d'appartenenza la Sassuolo Calcio. Abbiamo ottimi rapporti con le varie società, dopo i 14 anni possiamo prendere i ragazzi che arrivano dalle altre regioni, dai 16 anni in avanti possiamo prendere i ragazzi europei. I nostri sono praticamente tutti italiani, con qualche eccezione in Primavera. Il ruolo dei genitori è importante, facciamo delle riunioni e devono svolgere il ruolo da genitori e devo dire che stanno al loro posto e a giovarne sono i figli, c'è un clima sereno, di divertimento e i bimbi sono contenti, perché poi abbiamo ottimi allenatori, ottimi collaboratori che si dedicano con passione alla crescita dei ragazzi a 360°, a livello calcistico e non solo".

Queste invece le dichiarazioni di Umberto Piazza: "La filosofia è quella del calcio, insegnare loro la tecnica e a stare bene. Insegnare l'uno contro uno, la tecnica di base. Alcuni nei primi mesi sono in difficoltà, poco dopo però si impattano e i loro amici che avevano da altre parti li trovano anche qui, non cambia nulla. Ci sono delle regole da rispettare: rispetto dei compagni, degli arbitri, del club, gli orari, essere presenti agli allenamenti, aiutare il compagno, queste sono le cose che bisogna inculcare loro a questa età".

Sezione: Settore Giovanile / Data: Gio 6 Febbraio 2020 alle 20:39
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print