Sassuolo ed Hellas Verona in campo per il match della ventottesima giornata di Serie A, stagione 2019/2020. La gara valevole per il match della 28ª giornata di Serie A è diretta dall'arbitro Antonio Giua a dirigere la partita tra Sassuolo ed Hellas Verona, valevole per la giornata numero 28 del campionato di Serie A, stagione 2019/2020. Con lui i due assistenti Alassio e De Meo. Il quarto uomo sarà Prontera. Al VAR Di Paolo e Costanzo. Giua, prima di Sassuolo-Verona, ha diretto una sola sfida dei neroverdi: Frosinone-Sassuolo 0-2 dello scorso campionato, sfida in cui Berardi segnò il 50° gol in Serie A. L'arbitro di Olbia ha diretto il Verona in due occasioni, quest'anno: il pari con il Bologna e la vittoria contro la Fiorentina (unici precedenti in A). In totale sono 5 (3 match di B, uno alle finali playoff) i precedenti: 1 vittoria, 2 pareggi e 2 sconfitte. Di seguito la moviola di Sassuolo-Verona.

LEGGI ANCHE: Sassuolo Verona LIVE: cronaca in diretta, tabellino e risultato

37' - Stepinski va a terra in area e recrimina ma non sembra esserci contatto con Magnani.

MOVIOLA GAZZETTA DELLO SPORT - Alti ritmi al Mapei Stadium per Sassuolo-Verona, una gara che non mette in difficoltà l’arbitro Antonio Giua. Errore più evidente il mancato giallo a Haraslin che stende duramente Amrabat al 31’, sembra corretta la decisione di far giocare sul contatto Peluso-Stepinski al 40’.

MOVIOLA CORRIERE DELLO SPORT - Ancora una partita sotto la sufficienza per Giua, l’arbitro per il quale il presidente dell’AIA (quando il direttore di gara sardo era ancora in serie C) predisse che sarebbe arrivato in A «tra due anni» (sì, non vi sforzate troppo: andò esattamente così). Si perde un’espulsione clamorosa ed anche facile da individuare. La prova del nove gliel’ha data Juric: ha tolto subito Stepinski, per evitare guai peggiori. E dire che la partita non è mai stata accesa o cattiva... 

QUASI DA ROSSO  Sul punteggio di 1-2 per il Verona, Stepinski, nel prendere posizione nei confronti di Magnani che lo marcava da dietro, sbraccia con il sinistro, quasi un gesto... deliberato, il colpo al volto per il giocatore neroverde è da ko, quasi da rosso diretto, sicuramente da secondo giallo. L’aggravante: Giua è frontale rispetto ai due, visuale libera, nessuna distrazione: cosa stava guardando? In caso di rosso diretto, la stessa domanda va rivolta al VAR (Di Paolo). 

RITARDO La partita è iniziata con 4’ di ritardo rispetto alle altre gare delle 19.30, per problemi col VAR. Che non sono stati evidentemente risolti.... 

Sezione: News / Data: Dom 28 giugno 2020 alle 19:28
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print