Tra le varie problematiche avute dal Sassuolo nel corso di questo campionato, emerse soprattutto nei momenti di maggiore difficoltà, ci sono state sicuramente le molte assenze che per un lungo periodo hanno accorciato parecchio la rosa. In qualche situazione lo stesso De Zerbi aveva fatto presenze che affrontare squadre ostiche con i giocatori non era per nulla una passeggiata, ed infatti in certi periodi della stagione i forfait sono stati tanti contemporaneamente. Nel tratto più buio di questa annata, in occasione della terza sconfitta consecutiva (a Udine), mancavano all’appello Berardi, Duncan, Defrel, Locatelli, Marlon, Tripaldelli e Chiriches.

A Ferrara contro la Spal non erano presenti soltanto gli ultimi due, e forse non è un caso che, mentre il match della Dacia Arena è stata la terza gara da 0 punti su 3, invece al Mazza i neroverdi abbiano ottenuto la terza vittoria consecutiva. Ora per il tecnico ex Benevento ha alternative in ogni ruolo, che gli
conferiscono una maggiore libertà nella scelta della formazione da schierare dall’inizio e nei cambi da fare nel corso della partita. La mediana ad esempio, a lungo martoriata dagli infortuni, può ora sopperire anche alla partenza di Duncan (che ha fruttato parecchio alle casse neroverdi), con Locatelli e Obiang come prime scelte e Magnanelli e Bourabia pronti, all’occorrenza, a subentrare dalla panchina per dare esperienza, il primo, ed estrosità, il secondo, alla manovra della squadra.

Il ritorno di Defrel è un toccasana per tutto il reparto offensivo, potendo giocare in tutti i ruoli, non solo sull’esterno ma anche sulla trequarti, che vede Traorè alle prese con una distorsione alla caviglia subita ieri. In difesa, dove Marlon tornerà a breve, Ferrari e Romagna assicurano una buona copertura, coadiuvati dal ritorno di Magnani (ha già assaggiato il campo) e da Peluso. Con il Sassuolo che sembra essersi ripreso quindi, De Zerbi ha ritrovato quasi tutti i suoi uomini, per chiudere al meglio una stagione cominciata col freno a mano tirato ma ancora in grado di regalare soddisfazioni.

Sezione: News / Data: Gio 13 febbraio 2020 alle 19:34
Autore: Giovanni Fiori
Vedi letture
Print