Mert Muldur si presenta ai microfoni di Sassuolo Channel. Ecco le parole del terzino del Sassuolo: "Credo che il Sassuolo sia un club fantastico con un bellissimo centro sportivo che è fatto molto bene. Credo anche che tra giocatori e staff ci sia una buona unione e sono felice di far parte di questa famiglia. Credo che la Serie A sia uno dei migliori campionati del mondo e sono molto felice di aver fatto questo passo. Volevo giocare in un campionato più prestigioso e penso che la A sia uno di quelli. Infatti ci sono delle buone gare, tante buone partite. Ci sono 20 squadre e non bisogna sottovalutare nessuno".

Quali sono le differenze tra il campionato austriaco e quello italiano?
"Qui ci sono più squadre, si gioca contro una squadra per due volte e non tre o quattro. Devi prepararti per ognuno in maniera diversa, lavorare molto sulla tattica in modo che tutto fili liscio".

Cosa pensi di De Zerbi?
"E' un allenatore formidabile che lavora molto sulla tattica durante i nostri allenamenti e fa in modo che noi eseguiamo sempre in campo quanto fatto nel corso dell'allenamento".

Come hai iniziato a giocare?
"Ho iniziato nel Rapid Vienna, nell'Under 7. Dall'età di 6 anni ho sempre giocato nel Rapid. Ho cllezionato 48 presenze in prima squadra, ho giocato anche in Europa League. La scorssa stagione abbiamo affrontato l'Inter in Europa League e siamo stati eliminati. E' stato in periodo molto costruttivo al Rapid ma ora sono felice di vestire la maglia del Sassuolo".

Il Sassuolo ha affrontato il Rapid Vienna in Europa League.
"Quella volta non ero in campo, ho seguito la partita dagli spalti".

La Nazionale?
"Sono orgoglioso di aver giocato nella Nazionale maggiore. Sotto la guida di mister Lucescu ho giocato 2 partite. E' davvero un bravissimo allenatore e ha sempre cercato di stare in contatto con me. Siamo ancora in contatto e continua a darmi consigli, è un ottimo allenatore".

L'ultimo gol in Nazionale, con l'Under 21?
"Abbiamo giocato con l'Inghilterra ed è stata una grande gara. Ho fatto gol e mi sono sentito davvero molto bene per aver potuto aiutare la squadra e di conseguenza ero felice perché il tiro mi era riuscito e ne sono fiero".

Quali sono i tuoi obiettivi?
"Sono venuto qui per poter continuare a evolvermi, a migliorare e ovviamente aiutare la squadra. Vedrò di migliorare allenamento dopo allenamento e di partita in partita. Ovviamente per me è una grande occasione che io ho voluto cogliere perché la Serie A è uno dei migliori campionati al mondo, quindi quando ho ricevuto la chiamata ero molto contento. Volevo assolutamente venire e ora sono molto felice di essere qui".

Cosa pensi del centro sportivo?
"Come già ho detto prima, il centro sportivo è bellissimo. Ho sentito che è stato tutto rifatto. Tutto è molto moderno, mi piacciono i campi che sono in eccellenti condizioni, si vede che chi ci lavora ha fatto un ottimo lavoro".

Cosa ti piace del Sassuolo?
"Mi piace tutto".

Sezione: News / Data: Ven 20 Settembre 2019 alle 16:03
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print