LazioSassuolo in campo per il match della trentaduesima giornata di Serie A, stagione 2019/2020. La gara valevole per la 32ª giornata di Serie A tra neroverdi e biancocelesti è diretta dall'arbitro Marco Di Bello. Con lui i due assistenti Galetto e Imperiale. Il quarto uomo sarà Di Martino. Al VAR Aureliano e Longo. Sono 14 i precedenti tra Di Bello e il Sassuolo, precedenti che non sorridono ai neroverdi: solo tre vittorie, l'ultima nel match di recupero di dicembre contro il Brescia, match rinviato inizialmente per la scomparsa di patron Squinzi, contro 6 pareggi e 5 sconfitte. Negli ultimi 6 incroci con l'arbitro di Brindisi sono arrivate 4 sconfitte, una vittoria e un pari. Sono 12 i precedenti tra Lazio e Di Bello. Precedenti favorevoli ai biancocelesti con 8 vittorie, 2 pareggi e 2 sole sconfitte. Di seguito la moviola di Lazio-Sassuolo.

8' - GOL ANNULLATO AL SASSUOLO! Un rimpallo favorisce Raspadori che è in fuorigioco ma viene servito involontariamente da Parolo, Jack controlla e con grande freddezza beffa Strakosha. Di Bello rivede l'episodio al Var e annulla il gol per fuorigioco ma il tocco di Parolo, di punta, sembrava evidente!

54' - Parolo, già ammonito, entra in maniera pericolosa su Boga. Graziato da Di Bello ma forse il secondo giallo sarebbe stato eccessivo. All'85' ammonito Lucas Leiva per un fallo simile. Se il metro è questo...

60' - Muldur calcia dal limite dell'area, ma Strakosha respinge. L'azione prosegue e Djuricic, sbilanciato da Bastos, si divora il gol del vantaggio. Il Sassuolo chiede il rigore per l'intervento di Bastos, Di Bello non interviene. C'è una leggera spinta ma, ci sentiamo di dire, è giusto non assegnare il rigore.

MOVIOLA GAZZETTA DELLO SPORT - All’8’ Raspadori trova il gol, ma nel check sulla posizione il Var Aureliano manda al monitor Di Bello: il tocco che serve il neroverde, dalle immagini, sembra essere un intervento di punta di Parolo che anticipa Bourabia e non una deviazione casuale, tanto da cambiare la traiettoria del pallone. Non così per Di Bello, che annulla per il fuorigioco di Raspadori, ritenendolo servito dal compagno. Ma sembra un errore.

MOVIOLA CORRIERE DELLO SPORT - Ancora non benissimo Di Bello, che aveva saltato Napoli-Roma per problemi personali. Sicuramente non è un gran periodo. Restano, però, alcune valutazioni discutibili, non sempre dimostra sicurezza e coerenza tecnica. Sull’episodio della rete annullata al Sassuolo, se è vero quello che dice a De Zerbi («L’ultimo tocco è del tuo giocatore» il senso), corretta sia la chiamata del VAR, sia la decisione finale. Rimane però il se... 
GOL ANNULLATO  Il Sassuolo segna subito, con Raspadori: la posizione è ampiamente al di là di tutti i difensori della Lazio, ma il pallone sembra non arrivare da un compagno, bensì da Parolo. Da qui la non chiamata dell’assistente Galetto. Aureliano al VAR, però, evidentemente nota qualcosa e deve essere cosa certa visto che l’OFR (la revisione su campo) dura pochissimo: da una inquadratura (quella che fanno vedere a Di Bello) il tocco (che sembra volontario) di Parolo è netto e sembra essere l’ultimo tocco. Ma dal retroporta, è anche possibile che il pallone stesso tocchi il piede di Bourabia. In quest’ultimo caso (che deve essere quello verosimile) gol da annullare, l’intenzionalità di giocare il pallone di un compagno di squadra non sana mai il fuorigioco. 
REGOLARI  Regolari i due gol del Sassuolo: c’è sempre Bastos a sanare la posizione, nel primo caso proprio dell’attaccante di Altamura (sul cross di Bourabia), nel secondo dell’eventuale rientro di Magnani, mentre Ferrari (che salta e fornisce l’assist) parte da dietro. 
RISCHIO  Rischia Parolo: già ammonito, va in gioco pericoloso (gamba sinistra un po’ alta) su Boga, troppo poco per un secondo cartellino giallo.  

LEGGI ANCHE: Lazio Sassuolo LIVE: formazioni ufficiali, cronaca in diretta e risultato

Sezione: News / Data: Sab 11 luglio 2020 alle 17:13
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print