Il saluto dei tifosi del Sassuolo alla squadra prima della trasferta di Genova contro il Genoa ha portato bene alla formazione neroverde che è rientrata con i 3 punti dal Ferraris. Un bel Sassuolo quello visto in casa del Genoa, a dispetto dei primi caldi e anche dalla possibile ansia da prestazione. C'era il timore di poter vedere una squadra 'ansiosa' più del dovuto ma non è stato così. Il Sassuolo è apparso maturo e cinico, come nei giorni migliori. Primi 25 minuti da grande squadra. Poi il gol annullato Zajc, come sottolineato anche da mister De Zerbi, ha cambiato un po' il volto della gara ma per fortuna non il risultato. Il Sassuolo è uscito vincitore dallo scontro con il Genoa ed è rimasto in scia della Roma, che ha avuto vita facile contro il già retrocesso Crotone, riportandosi poi nuovamente sul +2.

Grande prova di squadra con i due prodotti del vivaio neroverde Giacomo Raspadori e Domenico Berardi in gol. Il vaccino approvato dall'Europa per i neroverdi è lui: è RaspaZeneca. Dopo Buona Raspa e Sassuolo in Raspa di lancio, il buon Giacomo ci perdonerà, anche perché, devo fare outing, stavolta il titolone non è frutto della mia mente ma mi è stato suggerito dall'amico e collega Alessandro Villano (sì Ale dovevo dirlo, almeno stavolta picchieranno te e non me). De Zerbi, nel momento del bisogno, con Defrel mai al 100% e con Ciccio Caputo out per infortunio ha trovato il jolly nel giovane talento che, come abbiamo scherzosamente scritto nelle nostre pagelle, da quando è andato a rubare portafogli con il mister è diventato un altro giocatore. Raspa sembra un calciatore completamente diverso rispetto a pochi mesi fa. Nella prima parte di stagione aveva un po' faticato. Ora sta maturando e sta dimostrando di poter diventare un giocatore importante per il Sassuolo del presente e del futuro. Non che ci fossero dubbi su di lui ma andate a rivedervi le partite di qualche mese fa e poi ne riparliamo.

Intanto, tornando sul Sassuolo, il prossimo sarà un turno importante: Sassuolo-Juve e Inter-Roma. I punti di distacco come detto sono 2. Il Sassuolo è già certo dell'ottavo posto (ed è il secondo anno consecutivo, risultato incredibile, il secondo miglior piazzamento della storia) che potrebbe valere anche l'Europa se la Juve dovesse essere esclusa dalle competizione europee. Dunque, vada come vada, l'ottavo posto è un grandissimo risultato. Ma ora, a 3 giornate dalla fine, è lecito (continuare) a sognare anche qualcosa di più.

Sezione: Editoriali / Data: Lun 10 maggio 2021 alle 14:45
Autore: Antonio Parrotto / Twitter: @AntonioParr8
Vedi letture
Print