Il Sassuolo è secondo in classifica! Sì, una classi...fica! Molto! Remuntada clamorosa al Dall'Ara e Bologna è neroverde! Nella vittoria contro i rossoblù c'è tutto il Sassuolo che abbiamo imparato ad ammirare in questi ultimi anni, quelli di Roberto De Zerbi: le disattenzioni difensive, il gioco, la costruzione da dietro con i suoi pregi e difetti, il luna park, i tanti gol, la qualità, le giocate. E' un pazzo Sassuolo. Un pazzo Sassuolo da amare e che fa sognare! I neroverdi sono in cima alla classifica con il Milan, l'Atalanta, l'Inter, il Napoli, tutte formazioni che nell'ultimo anno hanno confermato l'allenatore (Sassuolo e Atalanta hanno le stesse guide ormai da diversi anni), non inseriamo la Juve perché i bianconeri hanno l'asteristico in classifica per il 3-0 a tavolino sul Napoli.

Negli ultimi campionati sono sempre arrivate tra le prime 7 le solite squadre. Solo due eccezioni: il Sassuolo di Di Francesco e il Torino di Mazzarri. E' molto complicato arrivare tra le prime 7 ma il messaggio lanciato da questo Sassuolo è chiaro ed evidente: se qualcuna delle 7 squadre in questione sbaglia la stagione, noi ci siamo! Un Sassuolo trascinato dalla voglia e dalla grinta del suo allenatore che continua a concedere qualcosa di troppo ma che regala anche tante emozioni in attacco. Giusto elogiare ma è giusto anche fare le giuste valutazioni. Non è la prima volta che gli avversari approfittano delle mancate chiusure dei difensori, delle mancate diagonali dei terzini.

Il gol di Orsolini è frutto delle richieste di mister De Zerbi. Non è la prima volta che il Sassuolo subisce un gol simile. Certo, ogni volta spazzare via non guasta, come accaduto anche nei minuti finali sul 3-4, ma trattasi di rischio calcolato. Tanto poi in avanti c'è Ciccio Caputo. Tanto c'è un Djuricic in versione spaziale. Tanto c'è il solito irreprensibile Mimmo Berardi. Ma ci sono anche Maxime Lopez (positivo il suo esordio) e un frizzante Giacomo Raspadori. La squadra titolare c'è. Le alternative non mancano. Finisse oggi il campionato il Sassuolo sarebbe qualificato alla prossima Champions League!  Siamo ancora all'inizio, of course, ma lasciateci sognare in grande!

Sezione: Editoriali / Data: Lun 19 ottobre 2020 alle 17:00
Autore: Antonio Parrotto / Twitter: @AntonioParr8
Vedi letture
Print