Muldur, Toljan, ma anche Rogerio e Kyriakopoulos, formano le coppie di terzini del Sassuolo Calcio. Nel Sassuolo Primavera però non mancano i giovani talenti che si stanno mettendo in grande evidenza in questa stagione e che sono cresciuti notevolmente grazie al lavoro di mister Emiliano Bigica. Nel Sassuolo Primavera ad esempio, c'è stata una crescita esponenziale di Matteo Saccani. Il terzino classe 2001, cresciuto nel vivaio sassolese e girato per un anno in prestito al Castelvetro, si è imposto nelle giovanili neroverde. Ora è titolare indiscusso della formazione emiliana e in questo girone d'andata è stato spesso e volentieri tra i migliori in campo.

Saccani infatti ha contribuito e sta contribuendo in maniera importante all'ottimo avvio di stagione della Primavera. Il Sassuolo in questo momento è in zona playoff e anche il terzino classe 2001 ha la sua fetta di merito. Nella primissima parte di stagione è stato utilizzato nel suo ruolo naturale, quello di terzino destro, con l'arrivo di Yeferson Paz, il laterale italiano è stato costretto a spostarsi sulla sinistra ma ha dimostrato grandi capacità di adattamento. Diversi assist e diversi rigori procurati, diversi gol sono arrivati dalle sue giocate: Matteo Saccani, si può dire senza paura di essere smentiti, è fondamentale per il Sassuolo Primavera.

LEGGI ANCHE: Ryan Flamingo, il muro olandese: chi è il nuovo difensore del Sassuolo

Non si è mai affacciato ufficialmente in prima squadra ma De Zerbi lo monitora con attenzione. In estate era arrivata la Cavese a dargli una chance nel calcio dei professionisti ma alla fine è rimasto a Sassuolo e la scelta è stata sin qui azzeccata perché il treno neroverde sta sfrecciando indistintamente sulla corsia destra e sinistra, a grande ritmo e velocità. Ha sicuramente ancora tanto da imparare e da migliorare. Cinque cartellini in 15 partite non sono pochi. Può crescere maggiormente in fase difensiva ma ha dimostrato grande personalità e il suo rendimento non è calato nemmeno con il passaggio sulla fascia sinistra. Il Sasol ha il futuro garantito sulle corsie laterali perché c'è un treno di nome Saccani che viaggia con la bandiera neroverde addosso!

Sezione: Settore Giovanile / Data: Ven 19 marzo 2021 alle 19:09
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print