A Livorno tutti pazzi per Enrico Brignola! Come raccontato da Il Tirreno in edicola oggi, l'esterno classe '99 arrivato in prestito dal Sassuolo ha già sorpreso tutti e ha già conquistato tutti, a partire dall'allenatore Breda. Come svelato dallo stesso Brignola, è stato proprio Breda, con una telefonata, a convincerlo a vestire la maglia amaranto. 

La scintilla l'ha sentita quando ha parlato per telefono con Breda e si è convinto a vestirsi d'amaranto. Le scintille di Enrico Brignola, però non sono finite. Anzi. Sono proseguite sul campo dove il ragazzo proveniente a titolo temporaneo dal Sassuolo, ha già mostrato la sua classe cristallina. Il suo idolo è Robben ma a Benevento lo chiamavano 'piccolo Insigne'. Fisicamente è più strutturato, al punto che può anche giocare al centro dell'attacco, è mancino ma le analogie sono tante: la prima è la velocità di base. Proprio come Insigne, Brignola è mortifero nello scatto. Nei primi passi è rapidissimo e può lasciare sul posto il difensore. E poi vede la porta perché la velocità è solo il corollario di una tecnica sopraffina. Lorenzo debuttò in A...a Livorno, nuova casa di Enrico.

Sezione: Non solo Sasol / Data: Lun 9 Settembre 2019 alle 17:48
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print