Mister De Zerbi attinge a piene mani alla rosa della Primavera di mister Bigica in vista della sfida tra Sassuolo e Roma. E non poteva essere altrimenti. Il tecnico neroverde infatti ha deciso di convocare i giovani Saccani, Piccinini, Artioli e Karamoko. Per Artioli e Saccani è la prima chiamata. Stefano Piccinini è un classe 2002 ma è una 'vecchia conoscenza' della prima squadra. Il difensore centrale infatti ha già fatto il suo esordio con i grandi, lo scorso anno e anche quest'anno è andato in panchina in diverse occasioni. Il centrale classe 2002 è un difensore di prospettiva, seguito già dalle big. Come detto, ha giocato in prima squadra perché ha colpito De Zerbi sin dall'inizio. Abile nella gestione del pallone, aspetto molto importante per il gioco del Sassuolo, quest'anno in Primavera ha mostrato anche grande personalità.

Matteo Saccani, terzino del 2001, è titolare indiscusso della formazione emiliana e in questo girone d'andata è stato spesso e volentieri tra i migliori in campo. Saccani infatti ha contribuito e sta contribuendo in maniera importante all'ottimo avvio di stagione della Primavera. E' un vero e proprio treno, molto abile in fase di spinta, può giocare da terzino destro e sinistro. Può crescere maggiormente in fase difensiva ma ha dimostrato grande personalità e il suo rendimento non è calato nemmeno con il passaggio sulla fascia sinistra. Prima chiamata anche per il centrocampista Federico Artioli. Di se stesso dice: "I miei pregi da calciatore sono un ragazzo che non molla mai, cerco di dare il massimo per il bene della squadra e per il mio. Per i difetti invece mi intestardisco un po', faccio un tocco in più e tengo la palla un po' troppo a volte". E' un centrocampista centrale, classe 2002, che gioca davanti la difesa. Un play con una buona visione di gioco.

LEGGI ANCHE: Un treno chiamato Saccani: Matteo, il terzino del Sassuolo che sfreccia

Spazio poi a Isaac Karamoko. In Primavera, almeno sin qui, non ha brillato, ma è un elemento importante, arrivato dopo l'esperienza in Francia con la maglia del PSG. E' un esterno offensivo dotato di buona tecnica e di buona velocità, che ama partire sulla corsia mancina (ma gioca tranquillamente anche a destra). Sin qui, come detto, non ha trovato molta continuità in Primavera ma ha mostrato sprazzi del suo talento. De Zerbi lo aveva già convocato in prima squadra. Ora è pronto a scommetttere nuovamente su di lui ache contro la Roma.

Sezione: News / Data: Sab 03 aprile 2021 alle 11:17
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print