Vittoria per 3-2 contro la Sampdoria Primavera per il Sassuolo Primavera. Emiliano Bigica, tecnico dei giovani neroverdi, ha parlato dopo la gara odierna giocata al Ricci davanti ai microfoni dei cronisti presenti, incluso l'inviato di SassuoloNews.net. Ecco le sue parole: "L'approccio è stato ottimo, sia nel primo che nel secondo tempo. Nel primo tempo abbiamo recuperato tanti palloni alti, purtroppo nelle scelte siamo stati un po' frettolosi. Abbiamo subito questo rigore, non saprei dire perché ero lontano, ma la squadra nel primo tempo mi è piaciuta molto per la personalità, per il fraseggio, per il modo di muoversi. I ragazzi hanno messo in campo la rabbia per i 3 punti regalati al Verona in modo rocambolesco. Nel secondo tempo la Samp si è messa 4-4-2 e noi ci abbiamo messo un po' a ritrovare le distanze ma dopo abbiamo risfruttato un altro calcio d'angolo e siamo riusciti a portare a casa la partita. Peccato per il 2° gol subito perché da essere a uno in più e in gestione della gara, siamo ritornati ad avere paura e questo non deve accadere. Si fa fatica a far gol, a cercare di creare pericoli, siamo sempre molto alti, mi dispiace aver preso gol perché rovina la media dei gol subiti e la squadra sta dimostrando di essere solida ed equilibrata e oggi siamo stati bravi a concretizzare le occasioni create".

LEGGI ANCHE: Sassuolo Sampdoria Primavera 3-2 FINALE: grandi emozioni e ritorno alla vittoria

Aucelli, Diawara e Kumi?
"Penso che individualmente abbiano fatto tutti una più che buona partita. Mi aspetto di più dai giocatori più grandi, parlo dei 2002, e devo dire che Aucelli merita quella fascia di capitano perché è un ragazzo che trascina, per il suo modo di giocare è un leader in campo e fuori. Deve imparare un attimino, anche se penso che ormai quella sia la forza, di toccare un po' meno la palla. Lo imparerà strada facendo. Kumi è entrato bene. Chi è entrato ha fatto la sua parte, sono contento per questo risultato e sono contento perché i ragazzi non hanno subito un contraccolpo psicologico dopo Verona".

Flamingo?
"Se lui capisce che fare il difensore significa essere a volto sporco, risolutivo e concreto penso che possa avere un futuro importante e che possa divertirsi nel calcio. Poi dipende da lui dove vuole arrivare ma ha tutto per fare bene".

Zacchi?
"L'ho ripreso perché non possiamo far rientrare in partita una squadra che ormai è un giocatore in meno e non aveva più speranze. Il passaggio all'indietro di Cehu non è stato dei migliori, probabilmente c'è anche fallo, perché 99 su 100, un contrasto in questo modo sul portiere ti possano fischiare punizione. Andiamo avanti. Probabilmente ho esagerato con lui perché ero preso dall'adrenalina. Mi dispiace poi passare quei 5 minuti di partita col pepe e non lo meritavamo".

Mourinho ha detto: "Il livello del campionato Primavera italiano è basso, non si formano i giovani". E' d'accordo?
"Sinceramente devo dire che da quando è stato introdotto il nuovo format con le retrocessioni penso sia performante a livello mentale per i ragazzi che a ldevono andare a giocare con i grandi. La qualità del gioco, con queste retrocessioni, si bada di più al concreto perché nessuno vuole perdere la categoria, bisogna trovare una via di mezzo. Mourinho ha il suo pensiero, lo rispetto, ma penso che il campionato Primavera sia performante. Poi lui in panchina porta 4-5 Primavera dell'anno scorso, Felix che ha iniziato con la Primavera, evidentemente non è così poco performante, ha fatto giocare tanti calciatori che arrivano dalla Primavera e non sono andati a fare esperienza fuori. Io non sono d'accordo con Mourinho".

Bigica
Sezione: Settore Giovanile / Data: Ven 17 dicembre 2021 alle 21:01
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
vedi letture
Print