Non c'è solo Giacomo Raspadori tra i talenti in rampa di lancio in casa Sassuolo. Il classe 2000 è sicuramente la punta dell'iceberg del grande lavoro fatto dalla dirigenza neroverde con il suo settore giovanile, condotto dal direttore Francesco Palmieri. E ora i neroverdi stanno iniziando a raccogliere i frutti di un lavoro iniziato ormai diversi anni fa. Raspadori può diventare un simbolo del Sassuolo come lo sono Francesco Magnanelli e Domenico Berardi. Ma ci sono anche altri giovani talenti che scalpitano. Non abbiamo volutamente inserito nella lista Brian Oddei, che è in prima squadra ormai da un anno, e ci siamo concentrati sui giovani che militano ormai da diversi anni nel settore giovanile del Sassuolo, dunque tralasciando gli elementi arrivati quest'anno come ad esempio Ryan Flamingo, Yeferson Paz, ecc...

LEGGI ANCHE: Yeferson Paz, chi è il 'nuovo Cuadrado' acquistato dal Sassuolo Calcio

ANDREA MATTIOLI - Il bomber è finalmente esploso? Di lui si dice un gran bene, sin dalla tenera età. Fisico importante per questo classe 2001, nel giro delle Nazionali giovanili. Mattioli si è preso un lungo periodo di pausa ma quest'anno, con mister Bigica in panchina, ha messo nuovamente in mostra le sue grandi qualità. Ottima presenza fisica, dotato di grande tecnica, ha un destro potente e preciso che gli permette di realizzare gol di pregevole fattura. Probabilmente deve migliorare nei gol facili, quelli che potrebbero trasformarlo in un vero bomber, ma Andrea ha tutte le caratteristiche per diventare un giocatore importante nel prossimo futuro.

LEGGI ANCHE: Un treno chiamato Saccani: Matteo, il terzino del Sassuolo che sfreccia

STEFANO PICCININI - Altro elemento che ha già 'bazzicato' la prima squadra è Stefano Piccinini. Difensore classe 2002, ha già esordito in prima squadra ma quest'anno è tornato in Primavera, a dare una mano alla retroguardia neroverde. Dotato di buona tecnica individuale, abile nell'iniziare l'azione come piace a mister De Zerbi ad esempio (anche per questo lo ha voluto con sé in prima squadra), Piccinini è dotato di un ottimo senso della posizione e di una leadership innata. Il giusto mix per diventare un leader della difesa del Sassuolo anche nel prossimo futuro.

GIOELE ZACCHI - Restando sempre in difesa, ma spostandoci in porta, il Sassuolo sembra avere tra le mani alcuni gioielli preziosi importanti. Da Turati a Vitale passando per Russo, ma a rubare la scena potrebbe anche essere il classe 2003 Gioele Zacchi, anche lui nel giro delle Nazionaleigiovanili. Zacchi ha dimostrato di avere grandi doti atletiche, a dispetto di una stazza non propriamente da portiere. Avesse qualche centimetro in più sarebbe perfetto ma la storia dell'Italia è piena di grandi portieri non altissimi (uno su tutti Peruzzi). Zacchi è un para-rigori (che non guasta mai), è molto agile tra i pali e ha anche un discreto lancio, altro elemento importante nel calcio del futuro.

LEGGI ANCHE: Zacchi, Vitale, Turati e Russo: Sassuolo, il futuro è in buone mani

VINCENZO FERRARA - Dalla porta all'attacco dove nella nostra Under 18 troviamo Vincenzo 'Enzo' Ferrara. Un attaccante agile, che ricorda per certi versi Raspadori. Lui non ha dei veri e propri idoli ma gli piace parecchio Karim Benzema, uno dei centravanti più sottovalutati della storia. E' un goleador, sa prendersi delle responsabilità (ad esempio tira i calci di rigore). Deve trovare maggiore continuità nei 90 minuti, a volte tende a isolarsi un po' troppo, ma ha le carte in regola per il salto di qualità.

ALESSIO ARCOPINTO - Un gioiellino del centrocampo: Alessio Arcopinto. Sembra nato per giocare a calcio. Abile col pallone tra i piedi, questo centrocampista classe 2003 (nell'Under 18 del Sasol i giovani talenti a centrocampo non mancano) sembra essere uno di quei talenti dal sicuro avvenire. Non ruba immediatamente la scena ma se la prende in silenzio per non lasciarla più. Un giovane centrocampista che può giocare da mediano davanti la difesa per dettare i tempi di gioco e all'occorrenza anche da mezz'ala (ma deve migliorare negli inserimenti). Dotato di un'ottima visione di gioco, può essere uno dei volti del Sassuolo del futuro.

Sezione: News / Data: Mer 05 maggio 2021 alle 16:30
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print