Alessandro Terzi, responsabile area sviluppo calcio femminile del Sassuolo, ha parlato a SassuoloChannel, tracciando un bilancio della stagione che si è appena conclusa: "Siamo orgogliosissimi del piazzamento finale, dei punti finali, dei punti che ci sono tra noi e la quarta, ma orgogliosi anche per tutto l'andamento del campionato perché è stato strepitoso. Difficile trovare qualcosa da migliorare anche se ovviamente dobbiamo pensare di migliorare qualcosina per arrivare più su. Visto che siamo andati sempre meglio, giusto porsi un obiettivo più alto, quota 51 ad esempio".

La soddisfazione più grande?
"Difficile dirne una. Dall'esordio di tante ragazze in Serie A su cui abbiamo lavorato, al poter completare al top una stagione difficile, anche per il lavoro senza tifosi, è stata una stagione particolare. Sono state le soddisfazioni".

Confermare la squadra?
"Stiamo lavorando sul mantenere l'assetto di questa stagione perché vogliamo dare continuità al lavoro fatto perché poi, secondo noi, premia sempre. Abbiamo sposato 3 anni fa il lavoro di un allenatore e abbiamo deciso di proseguire con lui per altri 3 anni perché crediamo in lui e nel suo staff e vogliamo andare avanti con lo stesso gruppo di giocatrici".

Le iniziative?
"Quando abbiamo iniziato avevamo solo le bambine e in pochi anni siamo diventati un gruppo di riferimento a livello nazionale. Sviluppo naturalmente non è solo fare bene con la prima squadra ma è anche lavorare con le bambine, sull'attività di base, giusto dare loro uno spazio di primo piano. Nella prossima settimana ospiteremo le final four del campionato Primavera, domenica al Mapei Stadium ospiteremo la finale di Coppa Italia, la testimonianza di quanto il club stia investendo".

LEGGI ANCHE: Piovani: "Siamo animali da campo. Grande annata, oltre le aspettative"

Sezione: Sassuolo Femminile / Data: Mar 25 maggio 2021 alle 20:02
Autore: Redazione SN / Twitter: @sassuolonews
Vedi letture
Print